Nel corso di questo fine settimana sul tracciato stradale di Indianapolis va in scena il quinto appuntamento stagionale IndyCar, in un campionato che dopo Simon Pagenaud (quarto vincitore in altrettante gare) ancora cerca colui che si possa candidare a dominatore assoluto per il 2017. In attesa dell'attesissimo debutto ufficiale di Fernando Alonso nell'edizione numero 101 della 500 Miglia che andrà in scena il prossimo 28 maggio sul catino più famoso del mondo.

La versione stradale di Indianapolis è un evento piuttosto giovane nel calendario della Verizon Indycar Series, avendo fatto il suo debutto nel corso della stagione 2014, quando a vincere fu Simon Pagenaud, allora nel team Sam Schmidt Motorsports. Successo replicato l’anno scorso dal francese con l’attuale team, mentre nel 2015 a vincere è stato il compagno di squadra Will Power.

Ricavato dallo speedway, il circuito si snoda tra i parcheggi e le strade di servizio utilizzando in parte il velocissimo anello (per la precisione le curve 12-13 e il rettilineo di arrivo) ma è stato modificato nel corso degli anni rispetto a quello utilizzato dalla Formula 1 dal 2000 al 2007. Il layout, infatti, è praticamente identico a quello utilizzato dalla MotoGP.

Uno dei motivi d’interesse del weekend è se qualcuno sarà in grado di spezzare l’assoluto dominio della Penske per quanto riguarda le qualifiche, dato che nei primi quattro appuntamenti sono stati Will Power (Barber e St. Petersburg) ed Helio Castroneves (Phoenix e Long Beach) ad aggiudicarsi la pole position. L’altro, ovviamente, è se ci sarà qualcuno in grado di vincere per la seconda volta in stagione, visto che in ogni gara fin qui disputata abbiamo avuto un vincitore diverso. Tra coloro che prenderanno parte al weekend ben 6 potranno tentare l’accoppiata 500 miglia-stradale: Helio Castroneves, Scott Dixon, Ryan Hunter-Reay, Tony Kanaan, Alexander Rossi e Juan Pablo Montoya che, in occasione dei due appuntamenti nell’Indiana, ritornerà al volante della Penske come wild card.

La gara, come da tradizione, si svolgerà il sabato e precede di due settimane la 500 miglia, ma a tal proposito ci sono due ben precise motivazioni: la prima è che la domenica è la Festa della Mamma, un giorno “evitato” negli States per il motorsport, mentre la seconda è più tecnica in quanto il giorno dopo la gara il circuito è utilizzato per riconvertire il layout della pista alla versione ovale, dato che le libere per la 500 miglia vengono disputate già dal lunedì.

Il programma delle attività in pista è il seguente (tra parentesi gli orari italiani):

Venerdì 12 Maggio
09:15-10:00 (15:15-16:00) Prove Libere 1
12:25-13:10 (18:25-19:10) Prove Libere 2
16:20-17:35 (22:20-23:35) Qualifiche

Sabato 13 Maggio
11:00-11:30 (17:00-17:30) Warm Up
15:50 (21:50) Gara

La copertura televisiva, per l’Italia,  della gara sarà garantita dal canale Sky Calcio 7 con diretta a partire dalle 21,15.

Il programma del weekend

Entry List

Vincenzo Buonpane

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.