Con la mente rivolta al compagno di team Justin Wilson, protagonista di uno spaventoso incidente nel corso della gara (per saperne di più clicca QUI), nella Pocono 500 a trionfare è Ryan Hunter Reay, mentre Juan Pablo Montoya, complice il ritiro di Graham Rahal, vede avvicinarsi in maniera sensibile il titolo di campione IndyCar 2015.

Con la mente rivolta al compagno di team Justin Wilson, protagonista di uno spaventoso incidente nel corso della gara (per saperne di più clicca QUI), nella Pocono 500 a trionfare è Ryan Hunter Reay, mentre Juan Pablo Montoya, complice il ritiro di Graham Rahal, vede avvicinarsi in maniera sensibile il titolo di campione IndyCar 2015.

Che non sia stata una gara semplice lo testimoniano le dodici caution (di cui una singolare, causata da una volpe in pista) e le sole tredici vetture arrivate al traguardo, con ritiri eccellenti come quello del poleman Helio Castroneves, di Sage Karam e di Tony Kanaan, oltre a quello del già menzionato Rahal, solo per citarne alcuni.

Piazza d’onore per Josef Newgarden, autore di un’altra gara attenta e accorta, che ha preceduto il capoclassifica Montoya, ancora una volta lestissimo a cogliere tutte le opportunità che la gara gli ha proposto ed agguantare un preziosissimo podio che può permettergli di guardare all’appuntamento di Sonoma con rinnovata fiducia dopo le battute a vuoto delle scorse gare.

A completare la top ten troviamo in quarta piazza Will Power (ancora una gara incolore per lui) con Carlos Munoz, Takuma Sato, Simona Pagenaud, Ryan Briscoe, Scott Dixon e James Jakes a completare la top ten.

Veniamo ai ritiri: inspiegabili quelli di Helio Castroneves e Tony Kanaan, autori di testacoda (terminati con l’impatto contro le barriere) alquanto anomali causati da un improvviso alleggerimento del posteriore, mentre per Graham Rahal un contatto con Tristan Vautier che provava il sorpasso ai suoi danni all’esterno è risultato fatale, ed a questo punto chissà che non possa costargli il titolo.

A 20 giri la caution che di fatto decide la gara: Sage Karam, fin lì al comando con autorevolezza, perde il controllo della sua monoposto finendo a muro con i detriti che colpiscono violentemente l’accorrente Justin Wilson. L’ex F1 (nel 2003 gareggiò al volante di Jaguar e Minardi) non può far nulla per evitare l’impatto finendo a sua volta a muro.

La gara è terminata con una successione impressionante di bandiere gialle e con il rookie Gabby Chavez che ha dovuto rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in carriera a causa di un ritiro per noie meccaniche quando mancavano poche tornate al termine.

La carovana dell’Indycar si trasferirà ora a Sonoma, sede della gara conclusiva della serie, dove l’assegnazione del doppio punteggio tiene in gioco per il titolo ben sei piloti: Montoya comanda a 500 punti, seguito da Rahal a 466 e da Dixon a 453, poi troviamo Will Power, Helio Castroneves e Josef Newgarden, rispettivamente a -61, -77 e -87.

Ma in questo momento tutti i protagonisti sono con la testa e con il cuore al Lehigh Valley Health Network di Allentown in Pennsylvania, dove è ricoverato lo sfortunato Justin Wilson. L’ultimo bollettino parla di gravi lesioni alla testa con il pilota che versa in condizione critiche e in stato di coma.

Vincenzo Buonpane

 

Race results – IndyCar Series: Pocono Raceway

Pos. Pilota Team Tempo  
1. R. Hunter-Reay Andretti 3:25:08.109  
2. J. Newgarden CFH +0.105  
3. JP. Montoya Penske +0.569 +0.464
4. W. Power Penske +1.470 +0.901
5. C. Munoz Andretti +2.000 +0.530
6. T. Sato Foyt +3.516 +1.516
7. S. Pagenaud Penske +4.502 +0.986
8. R. Briscoe Schmidt +4.799 +0.297
9. S. Dixon Ganassi +5.685 +0.886
10. J. Jakes Schmidt +6.299 +0.614
  Ritirati      
11. G. Chaves Herta +3 Giri  
12. C. Kimball Ganassi +7 Giri  
13. P. Mann Coyne +15 Giri  
14. S. Karam Ganassi +21 Giri  
15. J. Wilson Andretti +21 Giri  
16. H. Castroneves Penske +34 Giri  
17. E. Carpenter CFH +44 Giri  
18. M. Andretti Andretti +62 Giri  
19. T. Kanaan Ganassi +69 Giri  
20. G. Rahal Rahal Letterman +108 Giri  
21. T. Vautier Coyne +108 Giri  
22. J. Hawksworth Foyt +118 Giri  
23. S. Bourdais KV +164 Giri  
24. S. Coletti KV +181 Giri  

CLASSIFICA PILOTI

#   Pilota   Punti
1.   Juan Pablo Montoya Team Penske 498
2.   Graham Rahal Rahal Letterman Lanigan Racing 460
3.   Scott Dixon Chip Ganassi Racing 449
4.   Will Power Team Penske 432
5.   Helio Castroneves Team Penske 411
6.   Josef Newgarden CFH Racing 401
7.   Marco Andretti Andretti Autosport 389
8.   Sebastien Bourdais KV Racing 382
9.   Tony Kanaan Chip Ganassi Racing 361
10.   Simon Pagenaud Team Penske 353
11.   Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport 352
12.   Carlos Munoz Andretti Autosport 332
13.   Charlie Kimball Chip Ganassi Racing 299
14.   Takuma Sato A.J. Foyt Racing 273
15.   Gabriel Chaves Bryan Herta Autosport 248
16.   James Jakes Schmidt Peterson Motorsports 246
17.   Jack Hawksworth A.J. Foyt Racing 233
18.   Sage Karam Chip Ganassi Racing 195
19.   Stefano Coletti KV Racing 177
20.   Luca Filippi CFH Racing 169
21.   Tristan Vautier Dale Coyne Racing 160
22.   Ryan Briscoe Schmidt Peterson Motorsports 143
23.   James Hinchcliffe Schmidt Peterson Motorsports 129
24.   Justin Wilson Andretti Autosport 105
25.   Ed Carpenter CFH Racing 87
26.   Conor Daly Schmidt Peterson Motorsports 81
27.   Pippa Mann Dale Coyne Racing 76
28.   Simona de Silvestro Andretti Autosport 66
29.   Sebastian Saavedra Chip Ganassi Racing 61
30.   J.R. Hildebrand CFH Racing 57
31.   Rodolfo Gonzalez Dale Coyne Racing 49
32.   Francesco Dracone Dale Coyne Racing 38
33.   Townsend Bell Dreyer & Reinbold Racing 32
34.   Carlos Huertas Dale Coyne Racing 31
35.   Alex Tagliani A.J. Foyt Racing 27
36.   Oriol Servia Rahal Letterman Lanigan Racing 10
37.   Bryan Clauson Jonathan Byrd’s Racing 10
38.   James Davison Dale Coyne Racing 10
39.   Buddy Lazier Lazier Partners Racing 0
40.   Rocky Moran Dale Coyne Racing 0

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.