Come anticipato nella giornata di ieri, Acura e Penske termineranno l’impegno nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship al termine della stagione in corso. L’accordo si chiude dunque con un anno di anticipo rispetto ai programmi previsti, una notizia che pochi si aspettavano.

La classe regina dell’IMSA WTSC perde dunque due auto importantissime a partire dal 2021. Acura ha confermato le possibili voci di una separazione, una scelta definita come un ‘accordo reciproco’.

Ted Klaus, presidente di Honda Performance Development ha dichiarato: “A nome di tutti i dipendenti di Acura e HPD, vorremmo ringraziare il Team Penske per i loro incredibili sforzi e risultati raggiunti. Il successo che abbiamo ottenuto insieme durante i primi due anni del programma ci rende ancora più determinati a concludere la nostra partnership nel migliore dei modi.”

Ricordiamo che il binomio Penske-Acura ha debuttato nella serie nel 2018. Ha siglato l’anno seguente il titolo con il colombiano Juan Pablo Montoya e l’americano Dane Cameron. La coppia, iscritta alla stagione 2020 con l’auto #6, difende i colori della squadra del ‘Capitano’ insieme al brasiliano Helio Castroneves ed allo statunitense Ricky Taylor.

Il presidente di Penske Tim Cindric ha dichiarato che le due parti non sono riuscite ad allinearsi su un futuro comune nell’endurance. L’americano ha mostrato grande soddisfazione per i risultati ottenuti in questi tre anni di unione.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.