Il via del Campionato Italiano Turismo al Mugello

Due gare molto spettacolari hanno concluso al Mugello Circuit il 4° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo. Nella classe Super GT3 si sono imposti Bortolotti-Mul (Lamborghini Huracan-Imperiale Racing) davanti alla BMW M6 GT3 di Comandini-Cerqui (BMW Team Italia) e alla Ferrari 488 GT3 di Venturi-Gai (Black Bull Swisse Racing). Nella classe GT3 sono saliti sul gradino più alto del podio i fratelli Luca e Nicola Pastorelli (Posche GT3R-Krypton Motorsport) che hanno preceduto le Ferrari 458 Italia di Galassi-Tempesta (Team Malucelli) e di Leo-Cheever (Scuderia Baldini 27).

Nella gara della classe Super GT Cup, riservata alle Lamborghini Huracan hanno vinto Kasai-Desideri (Antonelli Motorsport) su Costa-Krenzia (Vincenzo Sospiri Racing) e D’Amico-Zaugg (Raton Racing), mentre nella GT Cup Carboni-Durante (Porsche 997-Drive Technology Italia) hanno preceduto Prinoth-“Babalus” (Ferrari 458 Italia-MP Racing) e i compagni di squadra Trentin-Palazzo. Nella GT4 il successo è andato a Cerati-Fondi (Porsche 997-Autorlando), mentre nel Cayman Trophy Riccardo Pera ha centrato la quarta vittoria stagionale davanti a Mercatali-Cecotto (Dinamic Motorsport) e Bianco-De Castro (Krypton Motorsport).

Nella domenica del Mugello è una partenza “col botto” in tutti i sensi quella dell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth. Joao Vieira stalla sulla griglia di partenza e viene colpito da altre vetture, bandiera rossa e gara rimandata con tutti i piloti comunque illesi. Al restart Correa e Schumacher scappano subito, ma un contatto li mette fuori dai giochi. Ne approfitta Giuliano Raucci che vince davanti a Bertonelli e Vips, primo tra i rookie. In gara 3, la gara sprint, torna a vincere Marcos Siebert che riscatta un weekend in chiaroscuro, davanti a Shlom e nuovamente a Juri Vips.

Alberto Viberti chiude con la sua seconda vittoria stagionale il quarto round del Campionato Italiano Turismo. Partito in pole position sulla Leon TCR della BRC Racing Team e poi costretto a cedere allo spunto al via di Roberto Colciago, il giovanissimo pilota piemontese ha dovuto inseguire in scia fino al penultimo giro, quando il pilota della Ags ha dovuto rallentare e poi fermare ai box la Honda Civic TCR per un problema al motore. Romy Dall’Antonia, per la prima volta secondo sulla Leon in versione DSG della BF Motorsport e lo scozzese Finlay Crocker sulla Honda Civic TCR della VFR Racing salgono sul prodio precedendo sul traguardo Daniele Cappellari (Leon DSG – CRC Team Bassano). Alberto Bassi è ottavo e primo di TCS sulla Leon Cupra ST wagon con la quale consolida il primato nella classifica tricolore, precedendo sul traguardo i compagni di squadra Peter Wyhinny e Sandro Pelatti. Prossimo appuntamento al weekend del 4 settembre a Vallelunga.

Dopo le due vittorie della prima giornata, Come Ledogar non è riuscito a conquistare il tris nella gara mini endurance che ha concluso il 4° round stagionale della Porsche Carrera Cup Italia chiudendo al secondo posto alle spalle di Alessio Rovera (Ebimotors). Il pilota dello Tsunami RT, infatti, ha chiuso al comando, ma nel post gara è stato retrocesso in seconda posizione per una irregolarità al cambio pilota davanti ad Enrico Fulgenzi (Tam Racing), mentre nella Michelin Cup la vittoria è andata a Stefano Zanini (Dinamic Motorsport).

Nella fantastica sfida della Seat Leon Eurocup la spunta Azcona su Paulsen, al termine di una sfida avvincente con i due piloti in lotta sino all’ultimo metro. Baldan centra il successo nella Seat Leon Cup con Jonathan Giacon che sale sul secondo gradino del podio, mentre terzo è Gurrieri. Nella Seat Ibiza Cup dopo la vittoria di Ferri in gara 1, è Gabriele Torelli a conquistare la seconda gara davanti a Tommasin e Selmo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.