GTWC Europe Barcellona
Foto. GTWC Europe

Alessio Picariello/Klaus Bachler/Matteo Cairoli (Dinamic Motorsport #54/Porsche) hanno messo in bacheca la 3h di Barcellona, epilogo del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. Giornata da incorniciare anche per Raffaele Marciello/ Jules Gounon / Daniel Juncadella (AMG Team Akkodis ASP #88), campioni dell’Endurance Cup dopo una bella battaglia a distanza contro la Ferrari #71 di Iron Lynx di Antonio Fuoco. 

L’ex pilota di FIA F2, accompagnato in Catalogna da Alessandro Pier Guidi ed Alessio Rovera, ha concluso la quinta ed ultima tappa di durata del 202 al secondo posto davanti a Albert Costa/ Jack Aitken / Mirko Bortolotti (Emil Frey Racing #63/Lamborghini).

3h Barcellona: i 60 minuti finali cambiano le sorti della graduatoria

Alessandro Pier Giuidi è stato semplicemente il più competitivo nella prima parte di gara. Il #71 di Ferrari (Iron Lynx) ha subito preso il largo sul britannico Jack Aitken (Emil Frey Racing #63/Lamborghini), abile nei primi metri ad infilare l’austriaco Klaus Bachler (Dinamic Motorsport #54/Porsche)

Tutto è rimasto abbastanza tranquillo fino alla conclusione della seconda ora quando, grazie ad uno stint perfetto da parte di Albert Costa, la Lamborghini #63 di Emil Frey Racing si è portata al comando davanti alla 488 GT3 #71 di Alessio Rovera.

I due protagonisti cederanno il volante a Mirko Bortolotti ed ad Antonio Fuoco, rispettivamente terzo e secondo all’inizio dell’ultima ora alle spalle della già citata Porsche #54 di Dinamic Motorsport. La squadra italiana ha deciso infatti di anticipare l’ultima sosta in pit road nella speranza di superare gli avversari con Matteo Cairoli, una missione riuscita.

Il comasco non ha avuto molti problemi per controllare la scena nel finale anche dopo una breve Safety Car per rimuovere la Ferrari #83 di Sarah Bovy/Michelle Gatting/Rahel Frey (Iron Dames). L’ex vincitore della 24h del Nuerburgring ha respinto ogni possibile assalto da parte di Fuoco, obbligato a vincere per conquistare il titolo su Marciello/Gounon/Juncadella.

Quinto posto conclusivo alle spalle di Dries Vanthoor/Charles Weerts /Ricardo Feller (WRT #32/Audi) e  Albert Costa/ Jack Aitken / Mirko Bortolotti (Emil Frey Racing #63/Lamborghini), per la compagine francese, sufficiente per imporsi nella classifica generale.

Gold Cup, Inception vince il titolo, Iron Dames out

Brendan Iribe/ Ollie Millroy/Frederik Schandorff (Inception Racing #7/McLaren) sono i primi campioni della storia della Gold Cup nel GTWC Europe. Giornata da incornicare, nonostante una serie di problemi, da parte dell’equipe inglese che ha approfittato al meglio di un clamoroso problema tecnico che ha escluso Sarah Bovy/Michelle Gatting/Rahel Frey (Iron Dames #83/Ferrari).

3h Barcellona, Gold Cup: Mercedes vince la finale di Barcellona

Le Iron Dames (Ferrari #83) sono state semplicemente perfette sin da subito con Sarah Bovy che ha battagliato a lungo contro con la Mercedes #5 di HRT. Hubert Haupt ha tentato di scappare nella prima ora, un allungo fallito.

Michelle Gatting #83 riuscirà infatti a superare Florian Scholze #5 ritornando in cima alle operazioni della speciale Gold Cup. Situazione diametralmente opposta in casa Inception Racing #7, team legato a McLaren che si trovava in vetta alla graduatoria alla vigilia del championship decider dell’Endurance Cup con Brendan Iribe/ Ollie Millroy/Frederik Schandorff.

Il finale ha visto in difficoltà la compagine britannica, mentre davanti Mercedes si contendeva la vittoria con Arjun Maini #5 e Lucas Auer (Winaward Racing #57). L’indiano avrà la meglio in un primo momento sull’austriaco che all’ultimo giro spingerà contro le barriere l’avversario.

Lucas Auer / Lorenzo Ferrari/Jens Liebhauser ( Winward Racing #57) hanno potuto festeggiare nonostante la discutibile mossa nel finale, vincitori davanti a a Patryk Krupinski/ Maciej Blazek/Norbert Siedler ( JP Motorsport #112/McLaren) ed a Arnold Robin/Maxime Robin/Ryuichiro Tomita (WRT #33/Audi).

3h Barcellona, Silver Cup: McLaren domina, Audi vince

Audi e WRT concludono in bellezza una storica collaborazione con il successo in Silver Cup grazie a Benjamin Goethe/Thomas Neubauer/Jean-Baptiste Simmenauer (WRT #30/Audi). Bellissima affermazione per i campioni 2022 dell’Endurance Cup, decisamente superiori nel finale a Nicolai Kjaergaard/Manuel Maldonado/Dean MacDonald (Garage 59 #159/McLaren) e Konsta Lappalainen / Stuart White/ Tuoma Tujula (Emil Frey Racing #14/Lamborghini)

Audi recupera nel finale e vince

Dominio assoluto come da pronostico per McLaren e Garage 59 con l’auto #159 di Nicolai Kjaergaard/Manuel Maldonado/Dean MacDonald. Nessuno ha messo in discussione il primato della compagine britannica che senza neutralizzazioni ha allungato sui rivali sin dal via.

La Safety Car nel finale ha cambiato le sorti dell’evento, la già citata Audi #30 ha fatto la differenza abbattendo una vettura che appariva imbattibile. Emil Frey ha concluso al terzo posto, squadra che di fatto non ha mai lottato per il primato con Garage 59 #159 e WRT #30.

3h Barcellona, PRO-AM: Mercedes completa l’anno in bellezza

Valentin Pierburg/Ian Loggie /Dominik Baumann (SPS automotive performance #20) hanno concluso al meglio il GTWC Europe Endurance Cup nella classe PRO-Am dopo una gestione perfetta della seconda metà della competizione.

Aex Malykhin/Ayhancan Guven (Allied Racing #91/Porsche) hanno dovuto accontentarsi della seconda piazza davanti a Louis Machiels/Andrea Bertolini/Stefano Costantini (AF Corse #52/Ferrari), mentre la McLaren #188 di Garage 59 ha alzato subito bandiera bianca per un problema tecnico.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.