wrt

Il Team WRT ha svelato i propri piani per il GT World Challenge Europe Powered by AWS 2020, pronto a scattare dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola nel week-end del 26 luglio. La squadra diretta dal belga Vincent Vosse conferma il proprio impegno nella serie europea, chiaramente con Audi. La squadra è da sempre legata al marchio di Ingolstadt, casa con cui partecipa, seppur in veste privata, nel DTM con tre esemplari.

Due vetture sono iscritte nella classe PRO, una in Silver. Mirko Bortolotti, Rolf Ineichen e Kelvin van der Linde saranno presenti per tutte le corse di durata sull’auto #31, mentre Christopher Mies, Dries Vanthoor e Charles Weerts si spartiranno sulla gemella #32. Tra i nomi che difenderanno i colori di WRT spicca il trentino Bortolotti. L’italiano è diventato nel 2020 un pilota ufficiale Audi dopo una lunghissima esperienza con Lamborghini, un rapporto che lo ha portato a vincere il Blancpain GT Series (GT World Challenge Europe) nel 2017.

Il duo Vanthoor/Weerst, coppia belga già collaudata nella passata edizione della Sprint Cup, è confermato per le corse brevi sulla vettura #31. L’altra Audi per il GT World Challenge Europe Sprint Cup vedrà in scena il già citato van der Linde ed Ryuchiro Tomita, giapponese che debutta a tempo pieno in una delle principali categorie europee.

Per quanto riguarda la Silver Cup, WRT conferma una vettura per l’intera annata tra Sprint ed Endurance. Per le competizioni di durata vedremo in pista un terzetto composto da Rik Breukers, Benjamin Goethe e Stuart Hall, mentre per la Sprint Cup vi saranno i fratelli Owega, Hamza e Jusuf.

L’équipe di Vosse ha reso noto che correrà anche nell’ADAC GT Masters con due equipaggi. Bortolotti/Ineichen e D. Vanthoor/Weerst sono stati scelti per il campionato tedesco riservato alle GT3.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.