Foto. Ag Signori

Frédéric Vervisch ha espresso la sua opinione alla stampa durante il week-end di Misano Adriatico del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup. Il belga è pronto a dare battaglia nel ‘Bel Paese’, come sempre accanto di Valentino Rossi.

Impegno full-time della serie per il pilota di Audi Sport che negli scorsi anni ha gareggiato parallelamente nel turismo nel FIA WTCR. Ricordiamo infatti il secondo posto di quest’ultimo nel 2021 alle spalle del francese Yann Ehrlacher.

Il #46 del gruppo ha commentato ai nostri microfoni: “Sono molto contento di essere qui, è una pista complessa per i limiti della pista e per il fatto che non ci sono pendenze. Correre qui con Valentino è veramente speciale. Le prove libere di oggi sono andate bene, ma si può fare sempre meglio. Vale ha fatto un buon lavoro”.

Il 35enne nativo di Kortrijk ha continuato dicendo: “Il quinto posto al Paul Ricard è stato incredibile, siamo riusciti ad ottenere una prestazione simile nonostante un tracciato che sulla carta non era favorevole ad Audi. La nostra squadra ha fatto un buon lavoro, nell’endurance abbiamo più possibilità visto che la qualifica non è così fondamentale. Ci manca qualcosa sotto questo punto di vista nello Sprint, hai poco tempo a disposizione per provare tutto. Valentino è competitivo, ha dei buoni tempi, ma solo alla fine dei propri turni. Anche per questa ragione fatichiamo nelle prove corte. Secondo me abbiamo delle buone chance di fare bene a Spa a meno di problemi o sanzioni”.

Non poteva mancare per il portacolori di Audi un’opinione sulla rinnovata al fine di permettere il ritorno del Motomondiale. “La nuova configurazione di Spa non mi piace. La ghiaia in pista è un problema da tenere in considerazione, soprattutto in gara. Si è fatto tutto per le moto, ma pare che non sia abbastanza. I problemi restano, ad Eau Rouge le auto possono sempre ‘rimbalzare’ in pista dopo l’impatto contro le barriere”.

Frédéric Vervisch: TCR accantonate nel 2022 per una stagione in GT

Il compagno di box della leggenda del Motomondiale ha proseguito il suo intervento ai nostri microfoni dicendo: “Valentino ha guidato molto nei test, ha un buon passo e questo è sicuramente importante. C’è stato uno step importante, era la prima volta che gareggiava a Spa. Ha un buon feeling, sa cosa deve fare. sicuramente sin da subito mi ha sorpreso”.

Il vice-campione del mondo del FIA WTCR, categoria che questo fine settimana tornerà in scena tra i muretti di Vila Real (Portogallo) ha parlato del suo ‘abbandono’ del turismo per quest’anno al fine di un programma full-time nel GTWC Europe. “Mi piace fare una stagione a tempo pieno e non qualche gara spot come ho fatto in passato. Questa è la stagione ideale perfetta per me, purtroppo con una serie di concomitanze non avevo la possibilità di gareggiare nel FIA WTCR. Sono concentrato su questo progetto e voglio portarlo avanti a tempo pieno”.

L’alfiere di Audi Sport ha mostrato, invece, la sua gioia dopo aver primeggiato nella 24h del Nuerburgring per la seconda volta in carriera. Risultato da incorniciare per quest’ultimo, un’affermazione ottenuta insieme a Kelvin van der Linde/Dries Vanthoor/Robin Frijns. “Vincere due volte la 24h del Nuerburging è stato speciale, è stata un bellissimo successo dopo una bella gara!”.

Luca Pellegrini

Foto. AG. Signori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.