Dorian Boccolacci, dopo la pole position conquistata ieri, vince in casa in gara-1 della GP3 Series a Le Castellet. Sul circuito neo-entrato in calendario, il pilota della MP Motorsport ha dominato la scena gestendo il ritorno del suo connazionale Anthoine Hubert nel finale. Sul podio due ART con il già citato Hubert, che consolida la sua leadership e Nikita Mazepin.

Una gara condotta in testa sin dalla prima curva da parte di Boccolacci, che batte a sorpresa le ART e conquista la vittoria. La Francia può sorridere visto che anche il secondo classificato porta sul casco il tricolore blu, bianco e rosso. Ora sono proprio i due francesi a guidare la classifica, con il pilota ART (team anch’esso francese) davanti di sette punti sul connazionale.

In quarta posizione si è classificato Giuliano Alesi, seguito da Nico Kari e dai due italiani Leonardo Pulcini ed Alessio Lorandi. Ricordiamo che il giovane bresciano ha corso con la clavicola rotta a seguito di un incidente sui kart nelle scorse settimane. Ottava posizione e partenza dalla pole position domani per Pedro Piquet, che è stato seguito da Joey Mawson e Callum Ilott. I due si sono resi protagonisti nelle ultime fasi di gara di una lotta serratissima, con il pilota australiano bravo a mantenere la sua nona piazza.

Ancora una gara incolore per Jake Hughes, dodicesimo, mentre da segnalare il testacoda di Tatiana Calderon, a seguito di un contatto con il compagno di team Juan Manuel Correa (undicesimo) ed un problema al DRS, che è stato vietato dopo le prime fasi di gara. Quattordicesima posizione per il giovanissimo debuttante danese Christian Lundgaard, autore di una prestazione più che soddisfacente nella sua prima apparizione nella serie.

Cronaca

Boccolacci scatta dalla pole position e si sfiora il colpo di scena già al giro di formazione, quando il francese ha spento il motore della sua Dallara, ma riesce a ripartire prima del transito dell’ultimo della griglia. Il pilota MP però non sbaglia la partenza e mantiene la prima piazza seguito da Hubert e Mazepin, che nelle prime fasi di gara riesce a guadagnare la posizione su Giuliano Alesi. Anche Nico Kari sopravanza Leonardo Pulcini, mentre Ilott (settimo in griglia) viene speronato e portato fuori pista da Pedro Piquet scendendo in undicesima posizione. Dopo poche tornate di gara causa un problema (elettronico?) il DRS viene bandito per il resto della gara e la corsa si cristallizza. Boccolacci guadagna terreno sulle due ART alle sue spalle, mentre Alesi deve rintuzzare gli attacchi di Nico Kari. Al giro 14 è duello per la decima piazza tra le due ART peggio piazzate, con Ilott capace di sopravanzare il proprio compagno di team Jake Hughes. Sul finale di gara Boccolacci e Hubert si sfidano per il giro veloce, che vale 2 punti, con Hubert ad avere la meglio. Gli ultimi giri regalano una sfida appassionante per la nona posizione con Mawson stoico a difendersi da Ilott, mentre subito dietro Correa urta la Calderon, compagna di squadra e la mette fuori gara. Vince Boccolacci davanti a Hubert e Mazepin.

Domani gara-2, che scatterà alle 11:45 e, come già annunciato, sarà Pedro Piquet a scattare dalla pole position seguito da Alessio Lorandi.

POS                                               TEAM                                           GAP

1

D. Boccolacci

MP Motorsport

 

 

2

A. Hubert

ART Grand Prix

0.673

 

3

N. Mazepin

ART Grand Prix

5.034

 

4

G. Alesi

Trident

9.006

 

5

N. Kari

MP Motorsport

10.115

 

6

L. Pulcini

Campos Racing

11.592

 

7

A. Lorandi

Trident

14.379

 

8

P. Piquet

Trident

20.086

 

         

 

9

J. Mawson

Arden International

26.652

10

C. Ilott

ART Grand Prix

26.886

11

J. Correa

Jenzer Motorsport

27.798

12

J. Hughes

ART Grand Prix

28.091

13

R. Tveter

Trident

28.156

14

C. Lundgaard

MP Motorsport

28.202

15

S. Laaksonen

Campos Racing

42.542

16

D. Menchaca

Campos Racing

43.005

17

G. Aubry

Arden International

43.876

18

J. Falchero

Arden International

48.045

19

T. Calderón

Jenzer Motorsport

48.955

20

D. Beckmann

Jenzer Motorsport

63.053

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.