Stoffel Vandoorne è il poleman dell’appuntamento di Barcellona, circuito nel quale andrà in scena questo weekend il secondo appuntamento stagionale della GP2 Series. Dunque una grande soddisfazione per il belga del team ART GP, che firma la propria seconda pole position dell’anno, segnando il tempo di 1:29.273, ma soprattutto consolida la sua leadership in classifica incamerando 4 preziosi punti. Al fianco del giovane talento di scuola McLaren, ma staccato di ben 4 decimi, scatterà il britannico Alex Lynn (Dams), mentre in 3^ posizione si è classificato Pierre Gasly.

Buon settimo posto per il nostro Raffaele Marciello (Trident), che ha terminato la sessione di qualifica con il tempo di 1:30.191, seguito dal vincitore di gara-2 del primo appuntamento stagionale, Ryo Haryanto (Campos Racing). Sorprendente invece la prestazione di Daniel De Jong (MP Motorsport), sesto alla bandiera a scacchi, preceduto da Alexander Rossi (Engineering Racing).

Tra coloro che invece hanno un po’ deluso vi sono Nobuharu Matsushita (solo 14°), reduce da un brillantissimo 2° posto ottenuto in qualifica al Sakhir, Jordan King (Engineering Racing), grande sorpresa delle prove libere nel primo appuntamento, che ha ottenuto solo l’ottava fila e Nathanael Berthon (che partirà dalla nona fila) reduce da un ottimo podio nella tappa d’apertura.

Da sottolineare il ritorno in pista di Johnny Cecotto (Hilmer Motorsport), reduce da un bel podio ottenuto in Auto GP a bordo della vettura del team Virtuosi UK durante il primo weekend a Budapest, ma anche la penalizzazione di 3 posizioni inflitta a Sergio Canamasas.

Appuntamento, dunque, per domani alle ore 15.40 quando scatterà gara-1, con Vandoorne ancora nel ruolo di assoluto favorito.

Giulia Scalerandi

GP2 Series – Schieramento di partenza gara-1

1. fila
Stoffel Vandoorne – ART – 1’29″273
Alex Lynn – Dams – 1’29″680
2. fila
Pierre Gasly – Dams – 1’30″051
Mitch Evans – Russian Time – 1’30″106
3. fila
Alexander Rossi – Racing Engineering – 1’30″154
Daniel De Jong – MP Motorsport – 1’30″169
4. fila
Raffaele Marciello – Trident – 1’30″191
Rio Haryanto – Campos – 1’30″291
5. fila
Nick Yelloly – Hilmer – 1’30″375
Julian Leal – Carlin – 1’30″402
6. fila
Arthur Pic – Campos – 1’30″411
Norman Nato – Arden – 1’30″416
7. fila
Richie Stanaway – Status – 1’30″420
Nobuharu Matsushita – ART – 1’30″649
8. fila
Jordan King – Racing Engineering – 1’30″686
Robert Visoiu – Rapax – 1’30″879
9. fila
Marco Sorensen – Carlin – 1’30″891
Nathanael Berthon – Lazarus – 1’31″029
10. fila
Sergio Canamasas – MP Motorsport – 1’30″722 *(penalizzato di 3 posizioni)
Marlon Stockinger – Status – 1’31″042
11. fila
Johnny Cecotto – Hilmer – 1’31″049
Andre Negrao – Arden – 1’31″390
12. fila
Sergey Sirotkin – Rapax – 1’31″394
René Binder – Trident – 1’31″397
13. fila
Zoel Amberg – Lazarus – 1’31″751
Artem Markelov – Russian Time – senza tempo

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.