Finalmente siamo giunti alla conclusione del periodo di test che precede la prima gara MotoGP che si terrà a Losail (Qatar) tra due settimane, ed è tempo di cercare di capire quali sono i rapporti di forza in campo e le aspettative dei team che si apprestano ad affrontare questo quanto mai incerto mondiale 2018. Dopo le prime due sessioni di test spese a validare i pacchetti 2018, in Qatar hanno lavorato principalmente sui setting per mettere a punto i mezzi al meglio per le prime fasi della stagione alle porte. La pista di Losail risulta essere un tracciato anomalo, che tende a nascondere parte dei problemi che sono emersi nei test precedenti.

Dopo i primi test collettivi andati in scena a inizio mese sul circuito di Barcellona, la GP2 Series è tornata in pista per una seconda sessione utile a prepararsi al meglio in vista della nuova stagione, che scatterà a metà maggio proprio sul tracciato catalano. E' nuovamente la Spagna il palcoscenico di questa tre-giorni di test, anche se i protagonisti della serie cadetta si sono stavolta trasferiti in terra andalusa, e più precisamente sul circuito di Jerez de la Frontera.

Dopo i primi test collettivi andati in scena a inizio mese sul circuito di Barcellona, la GP2 Series è tornata in pista per una seconda sessione utile a prepararsi al meglio in vista della nuova stagione, che scatterà a metà maggio proprio sul tracciato catalano. E’ nuovamente la Spagna il palcoscenico di questa tre-giorni di test, anche se i protagonisti della serie cadetta si sono stavolta trasferiti in terra andalusa, e più precisamente sul circuito di Jerez de la Frontera.

Al termine della prima giornata, è stata però la Francia a ricoprire il ruolo di assoluta protagonista, visto che al termine di entrambe le sessione a piazzarsi in vetta alla lista dei tempi sono stati due piloti di origine transalpina: Norman Nato e Pierre Gasly. Il pilota della Racing Engineering ha ottenuto il miglior tempo assoluto di oggi, girando poco prima di pranzo in 1:25.811 e precedendo di poco più di un decimo il pupillo di casa Red Bull, a sua volta al top nella sessione pomeridiana.

Entrambi hanno così confermato quanto di buono già messo in mostra a Barcellona, confermando di poter essere in grado di recitare un ruolo da protagonisti nel corso della stagione. Ad impressionare è stato soprattutto il pilota del team Prema, in particolare per la sua capacità di mantenersi finora costantemente in vetta, confermando il felice impatto della scuderia veneta con la categoria. A conferma di ciò anche i positivi riscontri giunti dall’altro alfiere del team Prema, vale a dire Antonio Giovinazzi: il pugliese, debuttante nella serie, ha proseguito il proprio apprendistato nel migliore dei modi, siglando il quinto tempo al mattino ed il quarto al pomeriggio.

Anche gli altri due italiani si sono confermati buoni protagonisti: dopo una mattinata dedicata a prove di assetto, Luca Ghiotto ha ottenuto il sesto tempo nella sessione pomeridiana, mentre Raffaele Marciello si è piazzato rispettivamente P11 e P8. Da segnalare la bandiera rossa causata al pomeriggio da un’uscita di pista di Jimmy Eriksson, con il pilota Arden che ha sfiorato le barriere in curva 1, mentre per buona parte del mattino a farla da padrona è stata nientedimeno che…la nebbia, la quale ha poi lasciato spazio a temperature decisamente più primaverili nel resto della giornata.

Domani si torna in pista per altre sei ore complessive: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, per un’altra sessione che promette di regalare altri riscontri importanti in vista di una stagione che si preannuncia quantomai interessante.

Marco Privitera

 

Sessione mattutina:

Driver
Team
Laptime
Laps
1.
Norman Nato
Racing Engineering
1:25.811
14
2.
Pierre Gasly
PREMA Racing
1:25.961
10
3.
Jordan King
Racing Engineering
1:26.124
15
4.
Alex Lynn
DAMS
1:26.280
8
5.
Antonio Giovinazzi
PREMA Racing
1:26.322
10
6.
Mitch Evans
Jagonya Ayam Campos 
1:26.350
18
7.
Sergey Sirotkin
ART Grand Prix
1:26.405
15
8.
Arthur Pic
Rapax
1:26.650
15
9.
Oliver Rowland
MP Motorsport
1:26.674
7
10.
Gustav Malja
Rapax
1:26.706
17
11.
Raffaele Marciello
RUSSIAN TIME
1:26.762
12
12.
Danïel De Jong
MP Motorsport
1:26.805
9
13.
Jimmy Eriksson
Arden International
1:26.888
15
14.
Marvin Kirchhöfer
Carlin
1:26.928
15
15.
Artem Markelov
RUSSIAN TIME
1:27.065
13
16.
Nobuharu Matsushita
ART Grand Prix
1:27.273
18
17.
Sean Gelael
Jagonya Ayam Campos
1:27.421
15
18.
Luca Ghiotto
Trident
1:27.657
13
19.
Nabil Jeffri
Arden International
1:28.193
16
20.
Philo Paz Armand
Trident
1:28.744
15
21.
Nicholas Latifi
DAMS
1:35.360
4
Sessione pomeridiana:
 
 
Driver
Team
Laptime
Laps
1.
Pierre Gasly
PREMA Racing
1:26.375
29
2.
Alex Lynn
DAMS
1:26.442
43
3.
Norman Nato
Racing Engineering
1:26.558
31
4.
Antonio Giovinazzi
PREMA Racing
1:26.566
19
5.
Jordan King
Racing Engineering
1:26.617
34
6.
Luca Ghiotto
Trident
1:26.855
18
7.
Marvin Kirchhöfer
Carlin
1:26.883
29
8.
Raffaele Marciello
RUSSIAN TIME
1:26.989
21
9.
Oliver Rowland
MP Motorsport
1:27.101
18
10.
Arthur Pic
Rapax
1:27.112
28
11.
Gustav Malja
Rapax
1:27.151
21
12.
Nicholas Latifi
DAMS
1:27.154
46
13.
Mitch Evans
Jagonya Ayam Campos Racing
1:27.222
34
14.
Nobuharu Matsushita
ART Grand Prix
1:27.224
41
15.
Sergey Sirotkin
ART Grand Prix
1:27.275
18
16.
Artem Markelov
RUSSIAN TIME
1:27.487
24
17.
Danïel De Jong
MP Motorsport
1:27.734
13
18.
Sean Gelael
Jagonya Ayam Campos Racing
1:27.824
34
19.
Philo Paz Armand
Trident
1:27.838
28
20.
Nabil Jeffri
Arden International
1:27.846
28
21.
Jimmy Eriksson
Arden International
1:28.352
8

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.