Con lo strepitoso tempo di 1’27”807 Pierre Gasly si è guadagnato la prima piazzola di partenza nella Race-1 del Montmelò, che ospita il primo appuntamento stagionale della GP2 Series. Sotto il cielo nuvoloso di Barcellona, il giovane pilota francese, al secondo anno completo nella categoria, ha ottenuto così la terza pole consecutiva, dopo le due ottenute negli ultimi due appuntamenti del 2015, consentendo così al team Prema di conquistare la pole position alla sua prima apparizione nella categoria.

Ad affiancare il pilota di scuola Red Bull in prima fila ci sarà Norman Nato (Racing Engineering), lontano però di quasi mezzo secondo dalla vetta mentre la seconda fila è stata conquistata dalla coppia DAMS, con Alex Lynn davanti a Nicolas Latifi.

Ci si aspettava qualcosa in più da Sergey Sirotkin, che alla fine della sessione ha conquistato comunque il quinto tempo, davanti al sorprendente Gustav Malja (Rapax), che quindi scatterà sesto. Settimo posto per il campione in carica della Formula Renault 3.5 Oliver Rowland (MP Motorsport), davanti alla seconda vettura dell’ART GP di Nobuharu Matsushita, rallentato proprio nel corso del suo giro veloce dal rookie Philo Paz Armand, che partirà dall’ultima piazzola.

Unico italiano a portare una monoposto in top ten è stato Luca Ghiotto, che partirà dalla quinta fila alle spalle del russo Artem Markelov. Undicesimo Antonio Giovinazzi, lontano solo 20 millesimi dal connazionale, che sarà affiancato in griglia da Raffaele Marciello, apparso un po’ in difficoltà. Per i nostri tre portacolori si prospetta una corsa in salita, anche se partendo dal gruppo centrale si può sempre sperare in un buon risultato.

Infine, una nota va spesa anche per Mitch Evans, dato da molti come uno dei possibili outsider per il titolo finale, il quale ha fatto segnare solo il diciottesimo tempo. La Feature Race scatterà domani alle ore 15:40 sulla distanza di 37 giri, con diretta Tv su Sky Sport F1 HD.

 

POS N.  PILOTA       TEAM GIRI  TEMPO   
1 21 P. Gasly PREMA Racing 9 1:27.807
2 3 N. Nato Racing Engineering 11 1:28.271
3 5 A. Lynn DAMS 9 1:28.458
4 6 N. Latifi DAMS 10 1:28.563
5 2 S. Sirotkin ART Grand Prix 10 1:28.655
6 11 G. Malja Rapax 12 1:28.695
7 22 O. Rowland MP Motorsport 10 1:28.807
8 1 N. Matsushita ART Grand Prix 11 1:29.128
9 10 A. Markelov RUSSIAN TIME 13 1:29.129
10 15 L. Ghiotto Trident 13 1:29.143
11 20 A. Giovinazzi PREMA Racing 10 1:29.163
12 9 R. Marciello RUSSIAN TIME 10 1:29.274
13 4 J. King Racing Engineering 11 1:29.322
14 12 A. Pic Rapax 11 1:29.385
15 18 S. Canamasas Carlin 12 1:29.397
16 19 M. Kirchhöfer Carlin 11 1:29.440
17 23 D. De Jong MP Motorsport 12 1:29.464
18 7 M. Evans Pertamina Campos Racing 10 1:29.478
19 25 J. Eriksson Arden International 12 1:29.942
20 24 N. Jeffri Arden International 11 1:30.254
21 8 S. Gelael Pertamina Campos Racing 10 1:30.304
22 14 P. Armand Trident 13 1:30.609

 

Carlo Luciani

 

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.