Fenomenale Carlos Sainz jr. al Paul Ricard. Lo spagnolo ha letteralmente sbaragliato la concorrenza sul circuito francese, in occasione della penultima prova stagionale della Formula Renault 3.5, aggiudicandosi entrambe le manche dopo aver conquistato la pole position al sabato. Grazie a questo trionfale week-end, il pilota di casa Red Bull è ora ad un passo dalla conquista del titolo, con il rivale Roberto Merhi costretto ad accontentarsi di un quinto ed un quarto posto. Sul circuito di casa, in grande evidenza anche Pierre Gasly, entrambe le volte secondo sul traguardo, mentre il vicentino Luca Ghiotto ha conquistato un buon settimo posto in gara-1. i giochi si chiuderanno ora a Jerez, nell’appuntamento conclusivo della stagione, dove a Sainz basterà correre di conserva per poter conquistare il titolo, forte dei suoi 44 punti di vantaggio su Merhi.

Gara-1. Al via Sainz manteneva comodamente la testa davanti a Gasly dopo essere partito dalla pole, mentre alle spalle del duo di testa si verificava un contatto tra Vaxiviere e Rowland, con quest’ultimo che forava la posteriore destra ed era costretto a rientrare ai box. Nel frattempo, durante il primo giro Fantin e Jafaar rimanevano fermi in pista, costringendo la Direzione Gara a neutralizzare la corsa con la safety-car. Alla ripartenza, Sainz precedeva Gasly, Vaxiviere, Sirotkin e Merhi, mentre dal fondo Rowland iniziava una difficile rimonta. Sainz prendeva un margine di sicurezza nei confronti degli inseguitori, concludendo sotto la bandiera a scacchi con un margine di 4″5 sull’ottimo Gasly (autore anche del giro più veloce) e su Vaxiviere. Alle loro spalle mantenevano le rispettive posizioni Sirotkin, Merhi e Stockinger, mentre in settima posizione concludeva un positivo Luca Ghiotto al volante della vettura del team Draco. Rowland terminava tredicesimo al termine di un bel duello con Esteban Ocon e Beitske Visser. Grazie al successo e alla pole, Sainz allungava in classifica sul rivale Merhi, portando il proprio vantaggio a 31 punti.

Gara-2. Nelle qualifiche, Gasly riusciva ad ottenere la sua prima pole, precedendo Sainz, Sirotkin, Jafaar e Merhi. Al via, lo spagnolo riusciva però a bruciare il francese, il quale arrivava lungo alla prima curva dovendosi accodare al leader del campionato. Alle loro spalle Jafaar, Merhi, Rowland, Sirotkin e Vaxiviere. Il pilota malese andava all’attacco di Gasly nel corso del secondo giro a Signes, ma alla fine era costretto a cedere la terza posizione a Merhi. Sainz imponeva da subito un ritmo infernale alla corsa, con un ritmo di circa 1″ al giro inferiore rispetto ai propri immediati avversari. Nel valzer dei pit stop, Rowland riusciva grazie ad una sosta anticipata ad inserirsi immediatamente alle spalle di Gasly, mentre Merhi tornava davanti a Jafaar. Nato finiva in testacoda in seguito ad un contatto con Fantin: il francese riusciva a ripartire, mentre il brasiliano era costretto a rientrare ai box per la sostituzione del musetto. Sainz concludeva nuovamente in trionfo davanti a Gasly, Rowland, Merhi e Jafaar.

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.