E’ Jean-Éric Vergne a conquistare la Superpole a Berna. Il leader della classifica di Formula E è riuscito ad effettuare un ottimo giro in 1:18.813, unico pilota sotto il muro di 1:19. Nulla da fare per gli altri: nemmeno Mitch Evans, sceso in pista per ultimo, è riuscito a migliorare il tempo del francese, che incrementa così di altri 3 punti il suo vantaggio sugli inseguitori.




Davvero una grandissima prestazione per JEV, qualificatosi per la Superpole con un tempo ottenuto nel Q1, vale a dire quando la pista è meno gommata ed è quindi più difficile ottenere un buon tempo. Grande vantaggio adesso in vista della gara, su una pista particolarmente stretta, in cui non sarà facile trovare il sorpasso.

Secondo Mitch Evans, staccato di tre decimi. Terzo tempo invece per lo svizzero Sébastien Buemi, davanti a Pascal Wehrlein ed un sorprendente Maximilian Günther. Il tedesco si è infatti qualicato per la Superpole proprio sul finire del Q4, mettendo fuori dai giochi Daniel Abt, che dunque scatterà dalla settima piazza alle spalle di Sam Bird.

Ottava posizione per André Lotterer, seguito da Robin Frijns e Alex Lynn. Appena fuori dalla top ten invece Jerome D’ambrosio, seguito da Felipe Massa. In difficoltà Edoardo Mortara, soltanto diciottesimo davanti a Lucas Di Grassi, che dovrà cercare una rimonta difficilissima per non perdere troppi punti dal poleman e leader del campionato.

A questo punto appuntamento alle ore 18 con l’ultima gara europea prima del gran finale a New York, in programma fra tre settimane con un doppio appuntamento.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.