Inizio col botto per la Formula E, il nuovo campionato riservato a monoposto elettriche che ha visto il proprio appuntamento inaugurale andare in scena sul tracciato cittadino di Pechino. Spetta a Lucas di Grassi l’onore di essere il primo pilota a conquistare una gara della neonata serie: il pilota brasiliano del team Audi Abt ha concluso per primo sotto la bandiera a scacchi davanti al pilota francese Franck Montagny e al britannico Sam Bird, che ha ottenuto il terzo posto dopo che Daniel Abt è stato arretrato di 10 posizioni per non aver scontato un drive through durante la gara.

Il primo round del nuovo campionato è stato però caratterizzato dal brutto incidente che ha coinvolto il poleman Nicolas Prost (e.dams Renault ) e Nick Heidfeld (Venturi).

Nel corso dell’ultimo giro il pilota tedesco ha attaccato il francese affiancandolo all’interno nel tentativo di soffiargli la leadership, ma quest’ultimo ha speronato Heidefeld che ha perso il controllo della propria monoposto, la quale si è impennata sopra il cordolo prima di schiantarsi contro le barriere e ricadere ruote all’aria.

Per fortuna Heidfeld è uscito completamente illeso dall’incidente, mentre Nicolas Prost perderà 10 posizioni in griglia nel prossimo appuntamento in Malesia. Una sanzione troppo poco severa, per un incidente che avrebbe potuto arrecare anche gravi conseguenze fisiche per il pilota coinvolto.

Ritornando alla gara, Charles Pic (Andretti) ha concluso al quarto posto seguito da Karun Chandhok, Jerome D’Ambrosio, Oriol Servia, Nelson Piquet jr e Stephane Sarrazin. Nonostante il ritiro al 21° giro, è andato a punti anche Takuma Sato, grazie al regolamento che regala due punti all’autore del giro più veloce in gara.

Sfortunato inizio per il team di Jarno Trulli: il pilota abruzzese ha concluso subito la propria gara al primo giro, dopo aver accusato diversi problemi alla monoposto già nelle qualifiche e nel giro di formazione, mentre Michela Cerruti ha concluso in 15° posizione davanti all’idolo di casa Ho Pin Tung.

Per il prossimo appuntamento della Formula E si dovrà ora attendere fino al 22 Novembre, per la seconda prova che si svolgerà sull’inedito circuito di Putrajaya, in Malesia.

Chiara Zaffarano

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.