Il pluripremiato pilota del SERT Suzuki, Anthony Delhalle, ha perso la vita ieri mattina in seguito ad un incidente mentre svolgeva dei test sul tracciato di Nogaro, quando si trovava in sella alla GSX-R1000 con la quale avrebbe preso parte al prossimo Mondiale Endurance. Nonostante i soccorsi subito giunti sul posto, lo sfortunato pilota non ce l'ha fatta. Al momento rimangono ignote le cause dell'incidente che è costato la vita al velocissimo rider transalpino, con un passato anche nel Motomondiale. Lascia la compagna Jesse ed i figli Sophia e Andrea.

Una terribile notizia è giunta nelle scorse ore dal tracciato francese di Nogaro. Il pluridecorato rider francese e leader del team SERT Suzuki (campione in carica del Mondiale Endurance) Anthony Delhalle ha perso la vita in seguito ad un incidente mentre effettuava dei test privati con la nuova Suzuki GSX-R1000 in preparazione al prossimo Mondiale Endurance che partirà il prossimo 15 e 16 aprile con la 24 ore di Le Mans.

Classe 1982, il pilota francese era una delle colonne portanti del Mondiale Endurance. Dal 2006 fino alla Bol d’Or dello scorso settembre ha ottenuto 8 titoli Mondiali (5 assoluti EWC nel 2011-2012-2013-2015-2016, 3 nella categoria Superstock nel 2007-2008-2009), 2 Bol d’Or (l’ultima proprio quella del settembre 2016) e due successi alla 24 ore di Le Mans. Dal 2011 era pilota ufficiale Suzuki SERT, in squadra con un altro pluripremiato dell’Endurance, il connazionale Vincent Philippe.

Unanime il cordoglio di tutto il mondo delle moto, ma soprattutto dell’Endurance. Delhalle lascia un vuoto incolmabile nei cuori dei tifosi e degli addetti ai lavori delle gare di durata. Subito sono arrivati messaggi dai connazionali Baz, Guarnoni, Cluzel e Foret impegnati nelle varie categorie, scossi da questa tragedia che ha coinvolto un amico prima che un avversario. Messaggi di cordoglio anche da parte di Niccolò Canepa (Yamaha GMT94) e Pol Espargarò (ex pilota Yamaha ufficiale).

Tutta la redazione di LiveGP.it si stringe attorno alla famiglia di Delhalle ed al team SERT Suzuki, scossa dalla perdita di una persona cara, nonché pilota velocissimo ed abile nella gestione delle gare di durata.

Marco Pezzoni

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.