Va a Dan Ticktum la vittoria della gara di qualificazione del FIA F3 World Cup di Macao: dopo aver ottenuto la pole position della qualification race, abbattendo anche il precedente record della pista, il pilota londinese porta a casa anche questo successo quasi indisturbato. Si, perchè a tentare di mettergli i bastoni fra le ruote, nei 10 giri a disposizione sono dapprima Callum Ilott, che al pronti-via sale al comando e poi Joel Eriksson, che tenta il tutto per tutto per raggiungerlo, effettuando due sorpassi ai danni di Sacha Fenestraz e dello stesso Ilott... senza trascurare un cane che attraversa il circuito di Guia, rischiando di farsi prendere sotto proprio dal vincitore.

Solo sesto Mick Schumacher, il quale paga le conseguenze di una partenza da dietro. Da segnalare l’entrata in pista della Safety Car verso a metà corsa e due vetture finite nelle barriere nel corso della gara.

Cronaca. Allo start Callum Ilott affianca il poleman Dan Ticktum, il quale si deve accodare alle spalle del connazionale, seguito dal franco-argentino Sacha Fenestraz. Subito una vettura nelle retrovie va a sbattere contro le barriere, ma la corsa continua: ecco che Ticktum affianca e supera Ilott, ma non riesce a fuggire. Intanto Illot e Guanyu Zhou finisce sotto investigazione, dopo poco un cane attraversa la pista mettendo a repentaglio la propria vita e anche quella dei piloti, ma per fortuna i piloti riescono a schivare l’animale. Dapprima viene esposto il cartello di Full Yellow Course e poi scende in pista la Safety Car. Alla bandiera verde Joel Eriksson non esita un attimo ad attaccare il terzo classificato in quel momento, Sacha Fenestraz, tentando anche l’attacco su Ilott, che prontamente però gli chiude la porta in faccia! Schumacher si trova in settima posizion quando viene comunicato che Callum Ilott e Guanyu Zhou non subiranno sanzione per la partenza. In pista c’è un toro scatenato, ed è Eriksson, che non si ferma e cerca di raggiungere a tutti i costi il leader, superando con un sorpasso da cardiopalma Ilott. Nelle ultime fasi di corsa un’altra vettura si schianta contro il guard rail, mentre Dan Ticktum fa segnare il giro più veloce, prima di cogliere la vittoria sotto la bandiera a scacchi e davanti a Eriksson, Ilott e Fenestraz, che si devono piegare al potere del britannico. Mick Schumacher transita sul traguardo in sesta posizione.

Domani dalle ore 15.30 locali (8.30 in Italia) la corsa finale da 15 giri: parola alla pista e che vinca il migliore!

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.