Ancora una volta Mick Schumacher vs Dan Ticktum. Ancora una volta Prema Power team vs Motopark team. Dopo lo scontro nel campionato di FIA F3, la sfida per piloti e team della categoria cadetta si rinnova nel prestigioso GP di Macao, in programma questo weekend sul cittadino di Guia. Ben 28 vetture quest'anno al via e un programma, per la serie a ruote scoperte, che come di consueto prevede una sessione di libere e di qualifiche al giovedì e al venerdì, la gara di qualificazione (composta da 10 giri) del sabato e la corsa vera e propria della domenica, composta invece da 15 giri. 

Il team Prema, oltre a schierare il tedesco figlio d’arte, avrà fra le fila anche il cinese Guanyu Zhou, l’estone Ralf Aron, che lo scorso anno è salito sul terzo gradino del podio, il campione rookie del FIA F3 di quest’anno Robert Shwartzman e Marcus Armstrong. Sotto la stessa tenda del campione in carica del GP di Macao Dan Ticktum, quella del team Motopark, ci saranno Juri Vips e il giapponese Marino Sato. Ferdinand Hasburg approda dal team Carlin alla scuderia tedesca, che riaccoglie Joel Eriksson, vice-campione del FIA F3 lo scorso anno.

Oltre ai due piloti che hanno già corso la stagione da poco terminata di FIA F3 Jehan Daruvala e Sacha Fenestraz, a Macao scenderanno in pista per il team Carlin anche il giapponese Yoshiaki Katayama e Callum Ilott, che torna nella terza serie. Tre vetture invece per Hitech GP e Van Amersfoort: Enaam Ahmed, il pilota locale Hon Chio Leong e Jake Hughes (che torna in nel F3 World Cup) correranno con i colori del team inglese, mentre a vestire i colori della squadra olandese ci saranno Sophia Floersch, Keyvan Soori e Frederik Vesti, entrato in scuderia nel round di Hockenheim. 

Ukyo Sasahara disputerà il weekend con il team ThreeBond Racing, mentre il team TOM’S punterà sui giapponesi Sho Tsuboi e Ritomo Miyata. In seno al team BMAX Racing team ci saranno lo spagnolo Alex Palou, Yuhi Sekiguchi e Ryuji “Dragon” Kumita, mentre a scendere il pista con i colori del TODA Racing saranno Sena Sakaguchi e Toshiki Oyu.

Giovedì si scenderà in pista per le prime prove libere dalle ore 9.55 alle 10.55 locali (dalle 2.55 alle 3.55 italiane), a cui seguiranno le prime qualifiche dalle ore 14.20 alle 15 (dalle 7.20 alle ore 8 in Italia). La seconda sessione di libere del venerdì avrà luogo dalle ore 11.30 a 12.20 locali (dalle 4.30 alle 5.20 nel nostro paese), mentre la seconda sessione di qualifiche sarà dalle 15.10 alle 15.50 (8.10-8.50 italiane). Sabato sarà la volta della gara di qualificazione, composta da 10 giri, dalle ore 9 a Macao, quando qui saranno le 2 di mattina, infine il weekend si chiuderà domenica con la gara finale, composta invece da 15 giri, che scatterà dalle 15.30, fino alle 16.30 (dalle 8.30 alle 9.30 italiane).

Riuscirà Dan Ticktum a riconfermarsi campione oppure dovrà cedere il trono a qualcun altro?

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.