Photo Pellegrini

La storia del nuovo campionato di F3 voluto da Liberty Media si apre a Barcellona nel nome di Robert Shwartzman, che a bordo di una monoposto del team Prema conquista pole e vittoria. A condurre sin dalla prima tornata, passando per primo sul traguardo è stato il danese Christian Lundgaard, che però è stato penalizzato di 5 secondi per non aver rispettato il regime di Virtual Safety Car.




Il pilota russo della FDA “beffa” quindi il pilota nordico di ART GP, portando sul gradino più alto del podio la bandiera del team Prema, rappresentato anche da Marcus Armstrong, terzo al traguardo, alle spalle del vincitore della corsa e allo stesso Lundgaard.

Giornata da dimenticare per i colori italiani: Alessio Deledda esce di pista e si ritira, mentre Leonardo Pulcini chiude solo diciottesimo.

Cronaca. Shwartzman parte dalla prima casella, ma è Lundgaard che si porta subito in testa. Il pilota del vivaio Renault fa segnare anche un giro veloce. Alle spalle del duo che conduce si trova Marcus Armstrong. Poco dopo Juri Vips attacca Simo Laaksonen, salendo ottavo. Successivamente Pedro Piquet va in testacoda all’altezza della curva 10, ma riesce a ripartire subito.

Vips tenta l’attacco ai danni di Jehan Daruvala, ma è costretto ad allargare passando per la via di fuga. Intanto a causa del rientro in pista non corretto, Raoul Hyman viene penalizzato di 5 secondi.

Alessio Deledda finisce nella ghiaia in curva 12 e si passa subito in regime di Virtual Safety Car, che però non tutti riescono a visualizzare correttamente, effettuando dei sorpassi e venendo successivamente penalizzati. A 5 giri dal termine la bandiera verde viene sventolata e la corsa può riprendere: Leonardo Pulcini attacca Seb Fernandez, intanto Alex Peroni, Rochard Verschoor e Logan Sargeant finiscono sotto investigazione per sorpasso in regime di VSC.

Lotta serratissima all’ultimo giro che premia l’estone Juri Vips, il quale, dopo aver subito un sorpasso di Daruvala, riesce a rimettersi davanti all’indiano. Lundgaard vede per primo la bandiera a scacchi, seguito da Shwartzman e Armstrong, ma il danese viene penalizzato per non aver rispettato il regime di VSC, regalando di fatto la vittoria al russo Shwartzman ed accontentandosi del secondo posto, davanti ad Armstrong, che chiude il podio.

Appuntamento a domani per gara-2, che scatterà dalle ore 10.15.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.