La F3 non parteciperà al prestigioso GP di Macao in programma dal 19 al 22 novembre e verrà sostituità dalla F4. Una notizia che sancisce l’esclusione della F3 da una delle gare più famose e prestigiose e darà il cambio alla new-entry F4: ricca di giovani, agguerriti e inesperti talenti pronti a darsi battaglia.

Al contrario dei rumors sorti nei mesi precedenti che parlavano di una possibile inclusione del GP nel calendario della terza formula, quest’ultima deve dare addio ad una gara tra le più famose e che ha dato successo a tantissimi talenti a partire dal grande Ayrton Senna, passando per Riccardo Patrese, Martin Donnelly, Ralf e Michael Schumacher e David Coulthard.

Quindi Lucas Di Grassi, Takuma Sato, Edo Mortara, fino ad arrivare ai campioni più recenti Daniel Juncadella, Antonio Felix Da Costa, Alexander Lynn, Felix Rosenqvist, Dan Ticktum e proprio nel 2019 Richard Verschoor.

Lo stop sarà anche per le Dallara 320, vetture di SuperFormula Lights e di EF Open, conformi allo standard F3 con il quale si sono disputati i round della serie a ruote scoperte dal 1938 al 2018.

LE PAROLE DEI DIRIGENTI E LE MISURE ANTI-COVI19

Il coordinatore del sottocomitato Chong Coc Veng ha dichiarato: “Siamo in contatto con un certo numero di parti per organizzare il GP di Macao delle Formule“. A questo proposito la risposta più valida sembra quindi indicare la F4, di cui sembra essere chiaro l’utilizzo del telaio Mygale utilizzato già per i campionato inglese, francese, messicano e quello cinese.

I motori invece sarebbero formiti dal brand cinese Geely. Sarà ancora da vedere se si tratterà di un campionato internazionale o meno: i piloti provenienti dall’estero dovrebbero rispettare i 14 giorni di quarantena e per alcuni di loro sarebbe impossibile partecipare, siccome la F4 British termina il campionato il weekend che precede Macao, a Brands Hatch.

Saranno anche della partita delle gare rivolte a piloti locali e regionali (selezionati da China GT, Asia Pacific GT e dalla stessa Macao, oltre che da TCR Asia Series e Asia Pacific Touring Cars), che sostituiranno fondamentalmente il GT World Cup e il FIA World Touring Car Cup. Le sostitute saranno composte dalle due classi GT3 e GT4 con un format TCR.

Come riportato invece su Macaunews.mo, il presidente dello Sport Pun Weng Kun ha dichiarato che nell’evento in programma dal 19 al 22 novembre non sarà garantita la partecipazione dei piloti stranieri, causa pandemia. Un evento che prevederà il pubblico, adottando misure speciali a causa del Covid-19.

Leggi anche: FIA F3 | Monza, gara-2: secondo successo per Hughes, disastro Prema

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.