Dan Ticktum torna a festeggiare sul gradino più alto del podio, vincendo gara-2 di Monza della FIA F2; il britannico si ripete dopo il successo nella sprint race di Silverstone. Seconda posizione per Callum Ilott, che torna leader solitario della graduatoria, davanti a Christian Lundgaard, che bissa il podio di ieri.

Ticktum conquista gara-2 di Monza della FIA F2; Ilott secondo e piccolo allungo sugli avversari di campionato

Una gara perfetta per Dan Ticktum, condotta sin dalla prima curva. Il pilota DAMS ha conquistato la prima posizione in curva 1, gestendo al meglio durante i 21 giri della corsa. La sua vittoria potrebbe essere messa sub judice dallo stop della sua vettura subito dopo il traguardo. Da verificare se la causa sia stata un problema tecnico o la mancanza di carburante; in quest’ultimo caso il pilota britannico potrebbe venire clamorosamente squalificato.

Callum Ilott (UNI-Virtuosi) riscatta l’errore di ieri terminando secondo e riprendendosi la leadership solitaria della classifica assoluta. Ancora in terza posizione Christian Lundgaard (ART GP) avvicinando Tsunoda nella generale, dopo che un problema tecnico alla Carlin del pilota giapponese lo ha messo fuori dai punti.

Mick Schumacher (Prema), dopo la vittoria di ieri, termina al quarto posto la sua gara. Nonostante un pesante flat spot alla sua anteriore sinistra, procurato nelle prime fasi di gara, il tedesco è comunque riuscito a concludere la sua gara ai piedi del podio. Quinto al traguardo il poleman Louis Deletraz (Charouz), con Robert Shwartzman (Prema) che termina un soporifero weekend monzese con un sesto posto. Il giovane pilota russo FDA passa dalla prima alla terza posizione nella classifica generale.

Una buona prova per Jehan Daruvala (Carlin) che conquista due punti terminando in settima posizione la sua gara, davanti all’alfiere del team Campos Racing Jack Aitken. Fuori dalla zona punti, ma in top ten, Nikita Mazepin (Hitech GP) e Juri Vips (DAMS). Fuori dalla zona punti Luca Ghiotto (Hitech GP), costretto a effettuare una sosta dopo che un contatto con Aitken. La Formula 2 tornerà nel prossimo weekend con una doppia gara nell’inedito scenario del Mugello.

Cronaca

Deletraz non scatta bene dalla prima posizione e viene sopravanzato nei primi metri da Ticktum che si porta al comando della corsa. Callum Ilott mantiene la terza posizione davanti a Tsunoda. Il giapponese, nel corso del secondo giro, subisce un problema elettrico alla sua Dallara che lo costringe a rallentare e rientrare ai box. E’ Schumacher ad approfittarne e portarsi quarto. Subito dietro è bagarre tra Ghiotto e Aitken; l’italiano ha la peggio a seguito di un contatto in curva 1, riportando danni alla sua ala anteriore. Dopo aver tentato per un paio di tornate di rimanere in pista è costretto al rientro ai box.

Al giro 8 Zhou tenta un attacco a Schumacher in curva 1; il tedesco finisce lungo spiattellando la propria anteriore sinistra. Il cinese è anch’egli costretto a rallentare a causa di un problema tecnico della sua vettura. Così come Tsunoda anche Zhou deve rientrare nella corsia box. Questa volta è Lundgaard ad approfittarne e salire in quarta posizione. Mentre Ticktum allunga davanti, Ilott riesce a sopravanzare Deletraz nel corso del giro 12. Il pilota svizzero pare più in difficoltà rispetto ai rivali e viene attaccato e superato anche da Lundgaard due tornare più tardi.

Nel giro 18 un testacoda di Drugovich, causato da un contatto precedente, causa l’ingresso della Virtual Safety Car. Ticktum riesce a mantenere il proprio vantaggio, con Ilott, Lundgaard e Deletraz a darsi battaglia. Quest’ultimo viene sopravanzato, all’inizio del penultimo giro, da Schumacher che si unisce alla festa. Non cambiano le posizioni di vertice: Ticktum sul traguardo precede Ilott e Ludgaard.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.