Lo show di presentazione della nuova arrivata di casa Ferrari, è stata come di consueto anche l’occasione per raccogliere dai diretti protagonisti le impressioni, le speranze e gli obiettivi in vista della stagione 2013. Ad aprire le danze è stato Stefano Domenicali, Team Principal Ferrari: “Veniamo da una stagione particolarmente intensa, ma l’amaro in bocca per aver perso il titolo all’ultima gara ha subito lasciato spazio alla voglia di rivincita e alla sete di nuove sfide. La macchina è nata tramite un nuovo metodo di lavoro, che ha visto due gruppi parallelamente impegnati, anche in vista delle nuove sfide tecniche che ci attendono per il 2014. Vogliamo migliorare ancora sotto tutti gli aspetti: l’affidabilità, la strategia, i pit-stop, e mettere subito a disposizione dei nostri piloti una vettura competitiva e che consenta loro di lottare per la vittoria sin dalla prima gara”. E’ poi toccato ai due piloti del Cavallino salire sul palco, con Fernando Alonso che ha azzardato qualche previsione in chiave futura: “Sarà difficile che si possa ripetere una stagione, come quella scorsa, che ha visto sette vincitori diversi nelle prime sette gare. Quest’anno i regolamenti non sono cambiati e penso che i top team dimostreranno da subito il proprio valore”. A proposito della scelta di saltare i test di Jerez, lo spagnolo ha dichiarato: “Veniamo da una stagione molto lunga, per cui ho pensato fosse necessario affinare la mia preparazione al meglio in vista del nuovo campionato. Seguirò comunque molto attentamente il team in tutto ciò che accadrà durante le prove, analizzando i dati in maniera da prepararmi al meglio per i test di Barcellona”. Felipe Massa, dal canto suo, punta a confermare l’ottimo trend che lo ha visto protagonista nella seconda parte del campionato 2012: “Sono molto felice di essere qui per l’ottavo anno consecutivo – ha dichiarato – e spero di essere competitivo sin da subito, raccogliendo tanti punti per il Mondiale. L’anno scorso è stato molto utile per crescere sotto tutti i punti di vista, adesso mi sento un pilota migliore”. Ha concluso, immancabilmente, il Presidente Luca Cordero di Montezemolo, visibilmente emozionato nel ricordare il decennale della scomparsa di Gianni Agnelli: “E’ stata una persona molto importante per me e per la Ferrari: non dimenticherò mai il supporto che ha sempre fornito al team, soprattutto nelle fasi di ricostruzione e nei momenti difficili. L’obiettivo per il 2013? Vincere”.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.