Monoposto F4

Nel corso di una conferenza stampa a Monaco, la Federazione Internazionale dell’Automobile ha presentato la monoposto di nuova generazione che correrà nei campionati di Formula 4.

La FIA ha svelato la vettura alla presenza del presidente Jean Todt, del direttore di gara della F1 Michael Masi, del direttore tecnico Nicholas Tombazis e della vincitrice FIA WIM Rising Stars Maya Weug.

CARATTERISTICHE DELLA VETTURA

La monoposto, visibile anche in realtà aumentata tramite un’app, rispetta tutti gli standard di sicurezza. A garanzia di ciò, la FIA implementerà severi test di carico per la resistenza laterale della cellula di sopravvivenza e per i pannelli anti intrusione laterali e frontali della nuova vettura.

Sotto la scocca della vettura troveremo un powertrain che consenta passi avanti dal punto di vista tecnologico e allo stesso tempo costi contenuti. La vettura potrà essere spinta da una power unit ibrida o da un motore termico tradizionale, a seconda delle esigenze del campionato nazionale. L’obiettivo peso/potenza raggiungibile è pari a 3,6 kg/CV per tutte le vetture dei vari campionati. Nonostante ciò sarà possibile mantenere componenti di riporto della precedente specifica.

I campionati nazionali FIA F4 sono l’anello di congiunzione tra i kart e le monoposto per giovani piloti. La monoposto presentata a Monaco offre una maggiore flessibilità ergonomica per ospitare piloti di diverse dimensioni e una maggiore visibilità per garantire la massima accessibilità. L’obiettivo è quello di consentire una crescita regolare dai kart fino alla F1, passando per F4, Formula Regional, F3 e F2.

LE PAROLE DI JEAN TODT

Mi dà grande soddisfazione presentare la vettura di Formula 4 di seconda generazione qui a Monaco insieme ai rappresentanti della comunità FIA di tutto il mondo. – Dichiara Jean Todt, presidente FIA – Dalla loro introduzione nel 2014, i campionati di Formula 4 certificati dalla FIA si sono rivelati un successo, con corse attualmente organizzate in 11 paesi.

La base essenziale della piramide delle monoposto della FIA è stata notevolmente rafforzata per il futuro, – prosegue Todt – con l’attenzione giustamente posta sul nostro impegno per migliorare la sicurezza in tutti gli sport motoristici, garantendo al contempo il controllo dei costi. Il nostro obiettivo è dare ai giovani piloti la migliore opportunità per dimostrare il loro talento”.

LE PAROLE DI MICHAEL MASI

“I campionati di Formula 4 certificati dalla FIA sono una parte essenziale del percorso di sviluppo per i giovani piloti che desiderano un giorno arrivare fino alla Formula 1, – aggiunge Michael Masi, direttore di gara in F1 – e abbiamo già visto con il successo degli ex piloti di Formula 4 nelle migliori categorie che questo sistema funziona proprio come previsto.

FIA ha sviluppato la vettura di Formula 4 di seconda generazione per migliorare sicurezza e prestazioni, pur rimanendo conveniente per organizzatori e concorrenti del campionato. – aggiunge Masi – Lavorando continuamente per trasferire le conoscenze e i progressi fatti in Formula 1 alle categorie junior, stiamo offrendo la migliore preparazione possibile alle prossime generazioni di piloti e non vedo l’ora di vedere la nuova vettura di Formula 4 in azione in pista negli anni a venire.”

Beppe Dammacco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.