Dopo due stagioni condite da numeri positivi e caratterizzate dalle vittorie assolute da parte di Lance Stroll e Ralf Aron, l’Italian F4 Championship guarda alla prossima stagione dando il via alle iscrizioni e presentando il montepremi per i vincitori, un nuovo trofeo dedicato agli esordienti ed un nuovo format di gara.

Già nelle prime 24 ore successive all’apertura delle preiscrizioni (il termine ultimo è fissato per il prossimo 29 gennaio) sono già pervenute oltre 30 adesioni, raggiungendo quasi il limite delle 32 fissate dalla Federazione. Un successo che ha costretto a correre repentinamente ai ripari, tanto che sono attualmente allo studio delle modifiche al format del weekend che possa consentire di venire incontro alla presenza di un così elevato numero di partecipanti. Tra gli altri, ai nastri di partenza troveremo il team Torino Squadra Corse, il quale schiererà l’argentino Federico Iribarne (al proprio esordio nella serie, ma con qualche esperienza a bordo delle monoposto, avendo concluso al quarto posto la F. Metropolitana argentina 2015); sarà della partita anche il Vincenzo Sospiri Racing, che ha confermato il giapponesino Marino Sato (il quale ha concluso 10° la stagione 2015 ottenendo un podio) e naturalmente il team Prema Powerteam, che ha scelto un altro estone per sostituire il campione uscente Aron: si tratta di Juri Vips (al proprio esordio in monoposto), che disputerà tutta la stagione di ADAC F4, correndo anche qualche gara della serie italiana.

Per quanto riguarda il montepremi, verranno assegnati 40.000 Euro al vincitore assoluto della serie, 25.000 al secondo classificato e 15.000 al terzo. Saranno inoltre premiati con 10.000 Euro la prima classificata del Women Trophy ed il migliore nel Rookie Trophy. Proprio quest’ultimo è il nuovo trofeo introdotto che sarà riservato agli esordienti (aventi al momento dell’iscrizione un numero massimo di 3 gare all’attivo con monoposto in una qualunque serie o formula, sia in ambito nazionale che internazionale).

Nell’arco del weekend ci saranno sempre 3 gare, ma mentre le prime due avranno una durata di 28 minuti più un giro, l’ultima sarà da 18 minuti più un giro, con ordine di partenza stabilito dall’arrivo della manche precedente e inversione delle prime 10 posizioni in griglia. Salvo novità attualmente ancora in fase di valutazione da parte di Federazione e promoter.

Giulia Scalerandi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.