Il tracciato di Adria è stato teatro della prime due manche valide per il secondo round stagionale dell'Italian F4 Championship. L'assenza del team Prema, per problemi logistici, ha sicuramente favorito i team "inseguitori", che infatti hanno conquistato gara-1 con il venezuelano del team Mucke Motorsport Mauricio Baiz (alla sua prima vittoria stagionale) e gara-2 con il messicano del team DR Formula, Raul Guzman. Buonissima prestazione per gli italiani, che sul circuito veneto si sono messi in luce: Simone Cunati, infatti, è salito sul gradino più basso del podio assoluto in gara-1, mentre ha primeggiato nella classifica riservata agli esordienti davanti ai connazionali Federico Malvestiti (ottavo al traguardo) e Lorenzo Colombo (9° alla bandiera a scacchi). Per quanto riguarda invece la seconda manche, sul podio riservato ai rookie è salito il pilota di casa Giacomo Altoè (giunto ottavo assoluto), alle spalle di Ian Rodriguez Wright e dell'indiano Kush Maini.

Gara-1 (gruppo B-C). Baiz scattava subito davanti a tutti, seguito dal nostro Cunati e da Vieira. Nelle fasi centrali della corsa, Vieira si avvicinava a Cunati, con l’italiano del Vincenzo Sospiri Racing che respingeva gli attacchi recuperando terreno nei confronti del leader della gara. Nelle retrovie, intanto un contatto coinvolgeva, Riccardo Ponzio e Diego Ciantini. Proprio l’argentino, poco dopo urtava Fernandez, provocando al venezuelano il distacco dell’ala anteriore. Nelle prime posizioni il brasiliano Vieira scavalcava Cunati, dopo vari tentativi di sorpasso. L’olandese Hogenboom andava a sbattere contro le protezioni a causa di un contatto con Aldo Festante. Conquistava dunque la sua prima vittoria stagionale il venezuelano del team Mucke Motorsport Mauricio Baiz, davanti a Joao Vieira e Simone Cunati. Proprio quest’ultimo saliva sul gradino più alto del podio dei rookie, seguito da Federico Malvestiti e Lorenzo Colombo. Per quanto riguarda gli altri italiani Festante concludeva 10°, mentre Ponzio terminava 14°.

Gara-2 (gruppo A-B). Baiz scattava bene dalla propria casella, bruciando Guzman e portandosi subito al comando. A seguire Vieira e Guzman. Poco dopo proprio il messicano attaccava Vieira, salendo così in seconda piazza. Nelle fasi centrali della gara il cinese Ye Yifei attaccava Vieira per la terza piazza. Giacomo Bianchi finiva in testacoda nella ghiaia ed era costretto al ritiro. Poco dopo Guzman scavalcava anche Baiz, andando così al comando della gara. Il brasiliano del team Antonelli tentava l’attacco a Baiz, senza però riuscirci. Yifei ne approfittava per scavalcare Vieira e andare all’attacco anche di Baiz. Vinceva dunque Guzman, davanti Yifei e Baiz. Sul podio riservato ai rookie saliva Ian Rodriguez, davanti a Maini ed Altoè. Lorenzo Colombo concludeva in 13^ piazza, mentre Diego Bertonelli finiva in 14^ posizione.

A debuttare sul circuito veneto è stato l’olandese Richard Verschoor a bordo della vettura del team BhaiTech. Il rookie è contemporaneamente impegnato nel campionato SMP F4, dove ha colto una vittoria nella primissima manche stagionale sul tracciato di Sochi, appuntamento svoltosi in concomitanza con il l’appuntamento russo di Formula 1. L’appuntamento è dunque a domani per gara-3 alle ore 9 e per la finale alle 14.

Giulia Scalerandi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.