Ultimo giorno (o quasi) di scuola per tutti i protagonisti del Mondiale di Formula 1 e ultimo incontro pre-gara dell'anno con la stampa per Sebastian Vettel, il quale punta a chiudere degnamente un'annata sicuramente rivelatasi al di sotto delle aspettative per la Ferrari. Il pilota tedesco ha tracciato un breve bilancio del campionato, vissuto tra alterne fortune al volante della SF16-H, cogliendo anche l'occasione per concentrare l'attenzione su quello che sarà il lavoro che attende la squadra in vista di un 2017 che deve rivelarsi il campionato della riscossa.

Il quattro-volte campione del mondo, interrogato a proposito di ciò che salverebbe dell’attuale stagione e di quello che invece preferirebbe cancellare, si è così espresso: “Credo che l’aspetto più positivo sia rappresentato dallo spirito di squadra che si è venuto a creare. Abbiamo lavorato duramente e puntiamo a cogliere un buon risultato qui ad Abu Dhabi. Naturalmente siamo consapevoli del fatto che la monoposto ha presentato più di un punto debole rispetto ai nostri diretti avversari, ma siamo pronti ad approfittare nel migliore dei modi del fatto che le regole dal 2017 subiranno un notevole mutamento. Le vetture avranno molto più carico aerodinamico e con le gomme più larghe diverse cose potranno cambiare. Siamo comunque soddisfatti dei miglioramenti che abbiamo apportato dall’inizio dell’anno a oggi, all’indomani di questo weekend saremo focalizzati esclusivamente sul futuro”.

Sempre dando uno sguardo al recente passato, a Vettel è stato chiesto di tornare indietro con la memoria ed identificare il momento migliore e quello peggiore dell’annata che sta per concludersi. Questo il suo parere: “E’ stato un campionato lungo, non è facile tenere a mente tutto quanto è successo. Credo che in ogni caso il podio di Monza rimanga il momento più bello, visto che è stato davvero speciale godersi l’abbraccio di tutti i tifosi. I fans ci hanno dato una spinta in più, e anche quest’anno fortunatamente siamo riusciti a regalare loro una bella soddisfazione. Se devo proprio ripensare ai momenti difficili, ritengo che il problema verificatosi in Bahrain sia stato il punto più basso. I problemi possono capitare lungo i vari weekend, ma tutto si fa molto più complicato e deludente nel momento in cui a certe gare non riesci nemmeno a partecipare. In ogni caso, i nostri tifosi rappresentano davvero un valore aggiunto, che ci regala fiducia e ci spinge a dare sempre il massimo”.

Da Abu Dhabi – Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.