Uno degli appuntamenti più attesi del calendario F1 2021 è sicuramente il GP di Miami, tuttavia ancora in fase di definizione. Già nel mese di ottobre dello scorso anno era stato siglato un principio di accordo tra Liberty Media e la proprietà dei Miami Dolphins per ospitare il Gran Premio, ma ora è stato svelato quello che dovrebbe essere il layout della pista definitivo.




In realtà una prima versione era già trapelata negli scorsi mesi, ma uno dei problemi presentato dai residenti era legato alla chiusura delle strade pubbliche. In particolare, la chiusura della Northwest 199th avrebbe creato non pochi problemi alla viabilità e per questo motivo si è deciso di modificare il layout del circuito.

Il tutto è stato svelato attraverso un tweet di Tom Garfinkel, Vice Presidente e AD della squadra dei Miami Dolphins di NFL e membro organizzativo del GP di Miami:

Un’altra questione da risolvere riguardava gli orari delle attività del venerdì, che avrebbero potuto creare problemi per via della sovrapposizione con gli orari scolastici. Per questo motivo si è deciso di spostare la prima sessione di prove libere alle 15 locali, con le prove libere 2 che invece dovrebbero svolgersi poco prima del tramonto.

Argomento in discussione anche l’inquinamento acustico, ma dalle ricerche fatte e dai dati raccolti l’impatto ambientale non sarebbe così elevato. Un altro intoppo potrebbe essere inoltre la revoca dei diritti all’Hard Rock Stadium di organizzare corse automobilistiche nelle aree di proprietà dell’impianto: a tal proposito è in programma una votazione proprio nella giornata odierna.

Ancora in discussione quindi il GP di Miami, che sta creando già troppi grattacapi agli organizzatori, in costante contrapposizione ai residenti, che non sono per niente favorevoli ad un ritorno del Circus in Florida.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.