Posticipato il GP Bahrain, originariamente previsto per il 22 Marzo

Il Covid-19 non concede tregua nemmeno al mondo dello sport, e la Formula 1 (nonostante i tentativi di salvare in extremis la gara di Melbourne) non rappresenta un’eccezione. Dopo la cancellazione del primo appuntamento stagionale, Liberty Media ha reso noto che anche le prossime due gare in Bahrain e Vietnam sono rinviate a data da destinarsi. A questo punto, prende quota l’ipotesi che il Mondiale possa scattare soltanto dal mese di Giugno.

Il comunicato, diramato pochi minuti fa, ha confermato le voci emerse nel corso degli ultimi giorni: i Gran Premi in Bahrain e Vietnam, previsti rispettivamente per il 22 Marzo ed il 5 Aprile, sono stati rinviati a data da destinarsi. La misura è divenuta necessaria per i timori legati alla diffusione a livello globale del Coronavirus. Il tutto nell’ottica di tutelare la salute di partecipanti, staff e spettatori.

LE PAROLE DI CAREY

Queste le parole di Chase Carey (CEO Formula 1): “La situazione globale relativa al Covid-19 è in continua evoluzione e molto difficile da prevedere. Abbiamo preso questa decisione con la FIA per tutelare la salute di tutte le persone coinvolte nel mondo della Formula 1. Speriamo di poter tornare presto in Bahrain, così come in Vietnam, che quest’anno avrebbe dovuto ospitare il suo appuntamento inaugurale”.

Il comunicato ha anche fatto riferimento ai potenziali recuperi di queste date e a come la situazione potrebbe evolversi dal punto di vista del calendario. Infatti, esso recita quanto segue: “FIA e F1 prevedono di poter iniziare il campionato in Europa alla fine di Maggio. Considerando la recente diffusione del Covid-19, la situazione verrà costantemente aggiornata”.

I POSSIBILI SCENARI

Ricordiamo che il mese di Maggio, allo stato attuale delle cose, ha in programma tre appuntamenti. Si partirebbe il giorno 3 in Olanda, quindi il 10 in Spagna ed il 24 a Monaco. Gli organizzatori di quest’ultima gara, in una nota diffusa ieri, hanno comunicato di essere pronti a procedere con i consueti lavori di preparazione all’evento nel Principato. Il tutto pur continuando a monitorare la situazione.

In caso di ulteriore slittamento, il Mondiale potrebbe infatti partire con l’appuntamento del 7 Giugno in Azerbaijan.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.