Ferrari Racing Point

I giorni che precedono il Gran Premio del settantesimo anniversario della Formula 1 sono caratterizzati da degli insoliti incroci “pericolosi” tra Ferrari e Racing Point. Da una parte la scuderia di Maranello si accoda alla disputa sulla regolarità della RP20, la “Mercedes rosa”. Dall’altra sembra prendere più corpo l’ipotesi del passaggio di Vettel alla scuderia di Silverstone.

La “Mercedes rosa” tiene sempre banco

Come sappiamo, sin dalla presentazione a Barcellona, la RP20 ha destato parecchie perplessità nei team rivali per la sua sospetta somiglianza alla Mercedes W10. Appurate le prestazioni in pista, degne di nota (in termini di miglioramento rispetto al 2019), le perplessità si sono tramutate in reclami.

A valle del fine settimana del GP di Gran Bretagna, dalla Ferrari hanno fatto sapere di supportare i reclami promossi dalla Renault. A quanto si apprende, la scuderia di Maranello avrebbe richiesto alla FIA un chiarimento sui termini del regolamento sportivo, in riferimento all’Appendice sei. In altre parole, la questione verte su un punto più “filosofico”: come si possono considerare “progettate” le varie parti della Racing Point se la scuderia ha ammesso di averle “modellate” su quanto fatto dalla Mercedes dello scorso anno?

La presa di posizione della Ferrari raccgolie appoggio e plauso della McLaren, sottolineato dalle dichiarazioni rilasciate da Zak Brown: “Siamo molto interessati nel vedere cosa sarà delle proteste Renault e, come la Ferrari, nell’ottenere chiarimenti se la FIA ritenga (la questione, n.d.r.) legale”.

La questione dovrebbe essere vagliata dalla FIA durante questa settimana, anche se la definizione di una posizione finale pare configurarsi come qualcosa che potrebbe non accontentare nessuno.

Sutton, Vettel e Szafnauer

Il futuro a breve termine di Sebastian Vettel rappresenta ancora un’incognita. Attualmente, per il 2021, infatti, il tedesco non ha ancora un contratto. Nelle settimane scorse la Bild aveva lanciato un’intrigante ipotesi in Aston Martin per Seb.

Dopo il GP di Gran Bretagna, come racconta in un filmato pubblicato sui social, il fotografo Mark Sutton ha visto Sebastian Vettel salire al posto del passeggero sulla Ferrari di Otmar Szafnauer, uomo forte della Racing Point (l’anno prossimo Aston Martin). Sfortunatamente, Sutton in quel momento non aveva la macchina fotografica a portata di mano e non ha potuto immortalare la scena nel parcheggio del tracciato.

Sutton commenta dicendo che “solo Dio sa dove siano andati (…) ma è stato interessante da vedere”: l’evento, oggettivamente, non significa nulla, nel senso che non certifica ci sia necessariamente qualcosa in atto. Ovviamente, però, può essere letto come un’implicita conferma alla presa di contatto tra le due parti.

Al momento, ufficialmente, non c’è nulla di deciso per il futuro, anche perché il nodo più difficile da sciogliere, qualora effettivamente Vettel dovesse accasarsi in Aston Martin, sarebbe la risoluzione del contratto che lega la scuderia di Silverstone a Sergio Perez.

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.