f1 2020
F1: Il Mondiale 2020 dovrebbe ripartire dall'Austria

Ci siamo quasi: sembra essere tutto pronto per la ripartenza della stagione 2020 di F1. Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe pronta una prima bozza di calendario, che prevede lo spegnimento dei semafori in Austria il 5 Luglio.

SI PARTE CON UNA DOPPIA GARA IN AUSTRIA

Le negoziazioni tra Liberty Media e la Red Bull (proprietaria del circuito di Zeltweg) sembrano essersi concluse con una fumata bianca. L’accordo prevede una doppia gara da svolgersi a porte chiuse il 5 ed il 12 di luglio al Red Bull Ring senza la presenza di giornalisti ed hospitality.

Helmut Marko interrogato sulla questione ha infatti dichiarato: “Siamo in un’ottima posizione per disputare entrambe le gare. Siamo pronti. Liberty vuole che le persone presenti siano ridotte al minimo e questo significa che potranno partecipare solo le emittenti televisive. Non saranno ammessi i giornalisti. Ci saranno delle regole molto ferree sia nel paddock che in pista: la distanza di sicurezza verrà mantenuta e si dovranno indossare le mascherine”.

Abbiamo finalmente buone ragioni per essere ottimisti” ha aggiunto Marko, indicando anche che Silverstone si sta muovendo per poter poter disputare delle gare.

IL 19 LUGLIO A SILVERSTONE

Anche Silverstone infatti si è offerta per disputare due GP consecutivi a porte chiuse così da agevolare una prima bozza di calendario della stagione F1 2020. Stuart Pringle, direttore del circuito inglese, raggiunto dal quotidiano inglese Guardian ha manifestato la volontà di seguire questa strada.

Abbiamo discusso tutti i tipi di soluzioni, tra cui ospitare due gare in un fine settimana e due gare in fine settimana consecutivi. Ho piena fiducia nella nostra capacità di organizzare questi eventi. Abbiamo esperienza, competenza, e la capacità di farlo”.

La F1 ha lavorato molto duramente per cercare di capire quale fosse la soluzione per la stagione 2020. Siamo in contatto continuo con Liberty e ci è stato chiesto se potevamo organizzare una gara o due a porte chiuse. La risposta è assolutamente sì, siamo aperti ad ogni soluzione”.

Le parole di Pringle quindi danno il via libera per proseguire il Mondiale con due gare a Silverstone, che si dovrebbero tenere nel fine settimana del 19 Luglio. Liberty Media sta cercando ogni soluzione possibile per poter far riaccendere i motori prima possibile e la soluzione delle due gare  sullo stesso circuito sembra l’unica percorribile per ripartire a Luglio. La speranza che la pandemia rallenti durante l’estate dovrebbe permettere il normale svolgimento del resto del calendario.

SI PROSEGUE IN UNGHERIA

Il mondiale di F1 2020 dovrebbe proseguire come previsto in Ungheria il 2 Agosto, in quanto nessuna comunicazione di cancellazione è arrivata dagli organizzatori.  Sembra quindi probabile che da questo punto in poi sia possibile inserire delle gare inizialmente posticipate per riempire il vuoto di calendario rappresentato dalla pausa estiva.

Barcellona si è proposta per ospitare GP a porte chiuse, ma a patto di raggiungere un accordo economico con Liberty che riguardi anche le future stagioni. Si aspetta anche una decisione del governo belga, che per il momento ha vietato gli eventi sportivi fino al 30 Agosto. La tappa del 30 Agosto di Spa si dovrebbe però disputare senza pubblico. A seguire dovrebbe esserci Monza il 6 Settembre e dopo si dovrebbe andare in Asia per un vero e proprio tour de force. 

Le premesse per una ripartenza del Mondiale di F1 2020 ci sono tutte, adesso la decisione spetta ai governi dei singoli Paesi per dare il via libera definitivo alla stesura del calendario.

Julian D’Agata 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.