E’ stato firmato questa mattina un principio d’accordo tra Liberty Media e la proprietà dei Miami Dolphins per ospitare il Circus dal 2021. Come location è stato scelto L’Hard Rock Stadium, casa proprio dei Dolphins, e più precisamente si tratta dell’area che circonda l’impianto sportivo.




Lo scorso anno Stephen Ross, proprietario della celebre squadra di football americano aveva avanzato la proposta di poter ospitare un Gran Premio, e da quel giorno si è lavorato per raggiungere questo obiettivo. L’accordo, infatti, da il via libera all’organizzazione della gara prevista per Maggio 2021.

A dare l’annuncio tramite un comunicato congiunto sono stati proprio Liberty Media, Tom Garfinkel (vice presidente e amministratore delegato del GP di Miami) e Sean Bratches (managing director delle operazioni commerciali della F1), dichiarando: “Siamo entusiasti di poter annunciare che la Formula 1 e l’Hard Rock Stadium hanno raggiunto un principio di accordo per ospitare la F1 a Miami. Con un impatto economico annuale stimato in più di 400 milioni di dollari e circa 35000 camere prenotate per seguire l’evento, il Gran Premio di Miami rappresenta un passo da gigante per l’economia del sud della Florida. Siamo estremamente grati ai nostri fan ed all’industria del turismo locale per la loro pazienza e per il supporto che ci hanno dato in questo processo. Non vediamo l’ora di portare il più grande spettacolo motoristico del pianeta per la prima volta in uno dei posti più iconici e glamour del Mondo”.

Tutto sembra pronto ma l’ufficialità dipende ancora dalla giunta comunale della città di Miami, che deve di fatto autorizzare la gara. La pista, infatti, dovrebbe coinvolgere alcune strade comunali al di fuori dell’Hard Rock Stadium. I cittadini potranno dire la loro a riguardo e dovranno dare il loro consenso tramite un apposito referendum che verrà indetto il 28 Ottobre. Secondo un esperto il rumore generato da una monoposto di F1 assomiglia ad un jet in fase di decollo capace di superare la soglia dei 120 decibel. Per questo motivo i residenti hanno affidato lo studio dell’impatto acustico ad uno specialista prima di esprimersi sulla questione.

La Florida non vede la massima serie motoristica dal 1959, anno in cui il Gran Premio degli Stati Uniti veniva disputato a Sebring. La strada per ospitare la gara a Miami è ancora lunga, ma l’ottimismo mostrato dagli organizzatori non ci può che fare ben sperare per il 2021, anno in cui ci dovrebbe essere anche la rivoluzione tecnica voluta da Liberty Media. 

Ecco il layout di come dovrebbe essere la pista:

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.