INEOS sulla Mercedes di Bottas

Insieme al rinnovo per tre anni di Toto Wolff, Mercedes AMG F1 ha annunciato anche l’ingresso di INEOS come azionista al 33% insieme al manager austriaco e Daimler. Si apre quindi una nuova era all’interno del team di Brackley, che vedrà comunque sempre Wolff al centro dell’azione.

Oltre al suo ruolo di Main Sponsor e partner tecnico, quindi, INEOS entra a pieno titolo nella proprietà del team Mercedes F1. Attraverso il comunicato ufficiale, dunque, la squadra ha confermato le voci che da tempo circolavano nel paddock, che volevano la compagnia britannica sempre più coinvolta nel progetto.

INEOS è una delle maggiori aziende di prodotti petrolchimici al mondo, che da alcuni anni è sempre più impegnata in ambito sportivo. Non dimentichiamo, infatti, che nel 2019 ha rilevato la squadra ciclistica professionista Sky, che da quel momento è diventato il team Ineos Grenadiers.

L’ingresso come azionista a pieno titolo dell’azienda dà al team Mercedes una boccata d’ossigeno sicuramente importante, dopo che in estate e autunno si erano susseguite le voci di un progressivo disimpegno da parte della casa madre dalla Formula 1. INEOS è la società di capitali privata più grande della Gran Bretagna; facile intuire come questo dia una certa dose di tranquillità.

Come già sottolineato, le voci di un ingresso dell’azienda come azionista a pieno titolo si susseguivano da tempo. A differenza di quanto si pensava, però, Mercedes pare proprio che continuerà ad usare il suo marchio anche oltre il 2021, come confermato dal CEO di Daimler Ole Kallenius.

“Siamo fortemente concentrati sulla Formula Uno, e il nuovo assetto societario ci mette in una posizione ancora più forte per il futuro”, ha dichiarato il manager svedese. Una risposta chiara ed inequivocabile a chi voleva la Casa di Stoccarda nel Circus dal 2022 solo come fornitore di power unit e non in veste ufficiale.

Anche Toto Wolff si è detto molto soddisfatto dell’accordo raggiunto. E non potrebbe essere altrimenti, dal momento che il manager austriaco ha aumentato la sua quota azionaria all’interno del team del 3% arrivando ad essere alla pari con Daimler e, ovviamente, INEOS.

“Siamo passati attraverso tanti alti e bassi, e non riesco ad immaginare un gruppo di lavoro migliore di questo. INEOS ha costruito una delle più grandi compagnie al mondo, e sono veramente soddisfatti di poter dare loro il benvenuto a bordo”. Queste le parole di un Toto Wolff sempre più rafforzato all’interno di Mercedes.

L’annuncio dell’ingresso di INEOS tra gli azionisti dovrebbe fare da preludio alla firma del rinnovo da parte di Lewis Hamilton. Si tratta ovviamente di una formalità, ma l’inglese non ha ancora siglato l’accordo, almeno stando alle fonti ufficiali.

Secondo le sue dichiarazioni, Lewis non ha nessuna intenzione di ritirarsi. Molto probabilmente, la questione verte sulle cifre e sulla durata del contratto. L’arrivo di INEOS sarà sicuramente uno stimolo per Sua Maestà Lewis, rassicurato dal punto di vista economico, che potrà così ragionare in un’ottica pluriennale.

In conclusione, attraverso questa nuova partnership, il team Campione del Mondo si è rafforzato ulteriormente da un punto di vista economico e finanziario. Il futuro sembra ancora sorridere alla compagine con sede a Brackley, con buona pace delle velleità degli avversari, Red Bull in testa.

Vedremo quali saranno gli sviluppi per quanto riguarda il fronte piloti, ma senza dubbio le news ampiamente previste non tarderanno ad arrivare.

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.