calendario sbk 2018

Le giornate immediatamente antecedenti al Gran Premio del Messico (in programma domani sera alle 20 ore italiane) verrà ricordata non soltanto per l’annuncio del secondo pilota del team Haas (Esteban Gutierrez, ndr) ma anche per i possibili scenari in vista del 2016, con nuove realtà pronte ad affacciarsi al Circus della Formula 1.

Come sappiamo, nel panorama attuale c’è una sorta di spaccatura tra i top team (Ferrari, Mercedes, McLaren-Honda, Red Bull), quelli che stanno a galla (Toro Rosso e Williams) e quelli alle prese con problemi economici (Lotus, Sauber, Force India e Manor). Al centro dell’attenzione di questi giorni è proprio il team capitanato da Vijay Mallya, ovvero la Force India.

Nello scenario della stagione 2016 il marchio del team indiano potrebbe sparire per rientrare sotto un altro nome e con livrea diversa da quella attuale. Gira voce, infatti, che sia imminente l’accordo per riportare in Formula 1 il glorioso marchio della Aston Martin, team che era già stato in Formula 1 nel lontano 1959.

A dir la verità, la Aston Martin sarebbe dovuta rientrare in Formula 1 grazie all’accordo tra Red Bull e Mercedes nell’ambito della trattativa per la fornitura delle Power Unit, ma con lo stop ordinato da Toto Wolff il tutto si è arenato, favorendo così l’inserimento di Vijay Mallya e del suo team Force India.

Ricordiamo che la Force India era sorta sulle ceneri del glorioso team Jordan e dal suo ingresso in Formula 1 ha ottenuto 3 piazzamenti a podio (2 con Perez nel 2014 e 2015 ed uno con Fisichella in Belgio nel 2009, quando giunse secondo dietro alla Ferrari di Raikkonen).

Queste sono le parole espresse da Vijay Mallya dopo le libere di ieri in Messico: “Ci sono alcune discussioni in corso in Aston Martin e siamo abbastanza certi di poter stringere una forte partnership. Ci sono ancora tante cose da limare e quindi non voglio dare nulla per scontato, ma c’è entusiasmo da entrambe le parti. Da considerare che discutiamo anche con la Diageo per il suo brand Johnnie Walker, quindi capite bene che ancora c’è molto da lavoro da fare prima di poter chiudere un qualsiasi accordo. Il marchio Aston Martin è famoso in tutto il mondo e ha un livello di lusso e importanza abbastanza elevato. Darebbe quel tocco in più alla nostra squadra ed è proprio per questo che intendo chiudere un accordo con loro”.

Marco Pezzoni

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.