Con l’anno solare che sta per finire e la stagione 2019 di Formula 1 archiviata da quasi un mese, è tempo di dare un giudizio a team e piloti protagonisti. Dopo aver tratto un bilancio riguardante i top team passiamo al “primo degli altri”, ovvero la McLaren, che dopo anni difficili è finalmente riuscita a fare quel salto di qualità che ci si aspettava da un team di questo calibro.




TEAM: VOTO 8. Giudizio più che positivo per la McLaren, che dopo anni difficili è tornata ad essere competitiva, dimostrando di essere ampiamente la quarta forza del campionato. I tanti cambiamenti apportati per questa stagione si sono rivelati utili, a partire dalla giovane formazione di piloti formata da Carlos Sainz e Lando Norris. Prestazioni in qualifica talvolta vicina ai top team e tanti risultati in top ten la domenica, anche se in gara bisogna ancora migliorare per essere sempre più vicini alle posizioni che contano. Ciliegina sulla torta il podio ad Interlagos, il primo in attesa altri già a partire dal 2020.

CARLOS SAINZ: VOTO 9. Preso dal team come uomo d’esperienza e su cui puntare, lo spagnolo non ha deluso le aspettative ed ha meritato il sesto posto nel mondiale piloti, conquistato proprio all’ultimo giro del GP di Abu Dhabi con un sorpasso che gli ha permesso di ottenere il punto necessario per raggiungere l’obiettivo. Una grande annata per il figlio d’arte, che ha dimostrato di essere un pilota maturo e sicuramente più sereno rispetto agli anni passati. E’ lui inoltre l’autore del podio in Brasile, che seppur arrivato in una gara pazza lascia ben sperare per il futuro. Per il 2020 le aspettative si alzano e questo potrebbe rappresentare un problema, ma starà a lui confermare quanto visto di buono quest’anno, contanto sempre sul supporto della squadra.

LANDO NORRIS: VOTO 7,5. Voto un po’ più basso per il britannico, che per la simpatia però si aggiudica un 10 e lode. Molto bravo in qualifica, un po’ meno in gara, dove però a volte la fortuna non è stata dalla sua parte. Due sesti posti come miglior piazzamento ed un quinto posto sfumato sfortunatamente a pochi chilometri dalla fine a Spa, oltre che tanti piazzamenti in zona punti, il tutto per l’undicesimo posto in classifica piloti. Risultati soddisfacenti per un rookie di 20 anni, che l’anno prossimo dovrà cercare di migliorarsi ulteriormente, magari raggiungendo anche il podio in qualche occasione.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.