Il Gran Premio di Cina ci ha sempre regalato nel corso degli anni sorprese, emozioni, gare bagnate, testacoda assurdi e ritiri eccellenti (Hamilton nel 2007, per citare un esempio): anche l’edizione di quest’anno promette di non essere da meno, anche vista la penalità inflitta proprio al campione del mondo in carica, che gli farà perdere 5 posizioni in griglia per la sostituzione del cambio. Lo stesso Hamilton detiene però un record invidiabile in coabitazione con Alonso: è l’unico pilota ad aver vinto più volte il Gran Premio di Cina. Quattro successi per il tricampione del mondo, contro i due dello spagnolo. Ma andiamo dunque alla scoperta di numeri e curiosità legate alle passate edizioni dell'appuntamento che si svolge sul circuito di Shanghai:

13. L’edizione di quest’anno è la numero 13 per l’appuntamento sul tracciato di Shanghai. Solo due piloti possono vantare molteplici successi in Cina: Hamilton (2008-2011-2014-2015) e Alonso (2005-2013).

6. La peggior posizione di partenza tramutatasi in vittoria. Michael Schumacher si aggiudicò l’edizione 2006 partendo proprio dalla 6^ casella, chiudendo davanti ad Alonso con un vantaggio di 3”1 sullo spagnolo.

0.714. Il più stretto margine tra il primo e secondo classificato fatto segnare in Cina, “cortesia” del duo Mercedes Hamilton-Rosberg nel 2015.

1:32.238. Il giro record del tracciato stabilito da Michael Schumacher nella gara inaugurale del 2004. La Scuderia Ferrari ha realizzato 2 giri veloci, oltre alle 4 vittorie in terra cinese.

58. La percentuale di volte in cui il poleman ha tramutato la pole in vittoria, provando che la pole…non è tutto in Cina.

0.042. Il più stretto margine per la pole, fatto registrare sempre del duo Mercedes Hamilton-Rosberg, con l’inglese davanti al tedesco.

344.1. La velocità massima, in km/h, fatta segnare da Pastor Maldonado lo scorso anno, abbattendo il record di 342.6 appartenente a Michael Schumacher dalla stagione 2005.

267. La distanza, in metri, tra la pole e l’apice di curva 1, la più lunga della stagione.

4. Le pole consecutive della Mercedes in Cina. Dopo la prima in carriera per Nico Rosberg nel 2012 con il rinnovato team Mercedes, ne ha fatte segnare in ogni stagione con Hamilton autore di 3 pole consecutive dal 2013 al 2015. Red Bull ne ha fatte segnare 3 consecutive, dal 2009 al 2011. 

56. Il numero di giri di gara dallo spegnimento dei semafori alla bandiera a scacchi in Cina. Solo una volta è stata più corta, nel 2014, dove per un errore la gara era finita a quota 54 giri totali. 

12. Piloti che sono saliti sul podio in Cina. Quattro di essi (Michael Schumacher, Ralf Schumacher, Giancarlo Fisichella e Rubens Barrichello) hanno un podio a testa, mentre Hamilton ne conta ben 7 su 9 partecipazioni.

1.1. La distanza, in km, del rettilineo opposto a quello dei box del tracciato di Shanghai, il più lungo di tutto il calendario. 

4.3. Il picco di forza g laterale sperimentato dai piloti sul tracciato cinese alla lunga e veloce curva 7 a sinistra.

9. Gli anni passati dalla prima, e finora unica, vittoria di Kimi Raikkonen. Il finlandese ci è arrivato vicino molte volte, salendo però 5 volte sul podio, sorpassato solo da Hamilton. 

6. Gare condotte in testa in Cina da Jenson Button, record pareggiato da Hamilton nel 2015. Fernando Alonso, il compagno di box di Button in McLaren, segue a quota 5. Casualmente Alonso e Button hanno concluso ogni gara dal 2005. Continueranno la tradizione anche nel 2016?

Marco Pezzoni

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.