2019 Hungarian GP

Tribune gremite all’Hungaroring per il dodicesimo round stagionale del Mondiale di Formula 1. Grande entusiasmo ed attesa per una gara che si preannuncia tutta da seguire, all’indomani della strepitosa prestazione di Max Verstappen che ha regalato all’olandese la prima pole position in carriera. Occhio anche alle due Mercedes vogliose di rivalsa, mentre le Ferrari tenteranno la rimonta dalla quarta e quinta posizione.




PREMI F5 PER AGGIORNARE

Quarta gara di fila in cui siamo stati testimoni di una sfida eccitante: questa volta i due protagonisti sono Lewis Hamilton e Max Verstappen, che hanno corso una gara a parte rispetto al resto del gruppo. Ferrari terza e quarta con Vettel e Leclerc, ma oggettivamente mai in grado di avvicinarsi al passo dei primi due. Quinto Sainz jr, poi Gasly, Raikkonen, Bottas, Norris e Albon che chiude la top-10. Solo diciottesimo il nostro Giovinazzi. Unico ritirato Grosjean. GPV per Max Verstappen in 1:17.103. Appuntamento qui su livegp.it per i resoconti e gli approfondimenti di questo straordinario Gran Premio d’Ungheria.

BANDIERA A SCACCHI Il vincitore a Budapest è Lewis Hamilton: grandissima gara e grandissima strategia in casa AMG Mercedes! Dietro di lui Max Verstappen, colto di sorpresa dalla strategia del team anglo-tedesco, e Sebastian Vettel.

70/70 Ultimo giro: Hamilton ha venti secondi di vantaggio su Verstappen, ma è stata una lotta molto serrata tra i due!

69/70 Vettel passa Leclerc: il tedesco sfrutta il fatto di avere una strategia che in questo momento lo lascia andare con gomme più fresche del monegasco.

68/70 Verstappen si ferma per il pit-stop e cercare il punto del GPV! Che grande strategia da parte di Hamilton e della AMG Mercedes!

67/70 Ora vale tutto: Verstappen è stato istruito di poter utilizzare l’overtake button per difendersi, mentre Hamilton vede il rivale… e Hamilton va in testa, andandosene via a oltre due secondi dall’olandese! Che hammer-time per l’inglese!

66/70 Meno di un secondo tra i due in testa… che gara magnifica!

65/70 Le proiezioni delle simulazioni vedono i primi due attaccati nell’ultimo giro: come non credere, vedendo che Lewis ha ridotto il distacco da Max a poco meno di due secondi e mezzo?

64/70 Hamilton riduce ancora il distacco, anche se via radio dichiara di non essere sicuro quanto avrà ancora di gomme al termine; sugli spalti i tifosi di Verstappen si preparano ad un back-to-back con la Germania.

63/70 Poco più di sei secondi separano i primi due… si tratta della quarta gara di fila in cui abbiamo delle storie di testa a testa emozionanti!

62/70 Otto giri al termine, 9″ tra Verstappen e Hamilton; Leclerc e Vettel distanti; dal quinto posto in poi, tutti doppiati.

60/70 Ancora un giro veloce di Hamilton che abbassa il limite a 1:18.556, portandosi a 12″2 da Verstappen. Riuscirà a tentare l’attacco nel giro finale?

58/70 Giro veloce di Hamilton in 1:19.174, ma Verstappen tiene con 1:19.940. La prima Ferrari di Leclerc è distante quasi un minuto

56/70 Un po’ di traffico impedisce a Hamilton di guadagnare ulteriore terreno nei confronti di Verstappen, il quale sta comunque mantenendo un buon ritmo con 15″6 di vantaggio a 14 giri dalla fine

52/70 Primo ritiro della gara: si ferma la Haas di Grosjean. Bottas sta rimontando bene dopo aver effettuato la seconda sosta, portandosi in nona piazza alle spalle di Norris. Hamilton guadagna 1″5 in un solo giro nei confronti di Verstappen

50/70 Hamilton guadagna subito tantissimo siglando due settori record nel giro di rientro, impedendo così a Verstappen di rientrare: l’olandese sarà ora costretto ad andare in fondo e respingere gli attacchi del pilota Mercedes nel finale

49/70 Colpo di scena: Hamilton rientra ai box per montare la gomma media. Mossa a sorpresa degli uomini Mercedes che puntano a mettere sotto pressione i rivali costretti ora a coprirsi

45/70 Riepilogo della situazione a 25 tornate dal termine: Verstappen, Hamilton, Leclerc, Vettel, Sainz, Gasly, Raikkonen, Norris, Bottas e Ricciardo nei primi dieci. Tutti e venti i piloti ancora in gara.

42/70 Verstappen ha riportato a 1″7 il proprio margine su Hamilton, con l’olandese che può ora respirare dopo i ripetuti attacchi del rivale

40/70 Sosta di Vettel: ancora problemi durante il cambio gomme all’anteriore destra, con il tedesco che rimane fermo ben 5″8

39/70 Hamilton riesce ad affiancare Verstappen all’esterno di curva 1, ma l’olandese tiene duro. Riprova la manovra all’esterno di curva 4, ma va oltre il cordolo e perde leggermente contatto

38/70 Lotta tiratissima tra i due di testa, con i doppiaggi che potrebbe rivestire un ruolo fondamentale. Hamilton mantiene il proprio distacco entro il secondo con l’obiettivo di sfruttare al massimo le zone DRS

36/70 Apre il DRS sul rettifilo Hamilton, ma Verstappen si difende alla prima staccata. In curva 2 il pilota Mercedes arriva leggermente lungo e perde qualche metro

34/70 Giro stratosferico di Hamilton in 1:19.653, grazie al quale guadagna due secondi nei confronti di Verstappen. L’inglese era rientrato in pista a 5″ dal leader ma sta tentando di riportarsi all’attacco dell’olandese

33/70 Gasly scavalca Hulkenberg (il quale non si è ancora fermato), mentre Norris tenta di fare altrettanto nei confronti di Magnussen. Più indietro, Bottas riesce a sbarazzarsi di Ricciardo

31/70 Buona strategia degli uomini Red Bull che rispediscono in pista Gasly davanti a Raikkonen e Norris dopo la sosta, permettendo al francese di guadagnare due posizioni. Rientra anche Hamilton: 4″0 per una sosta non velocissima.

28/70 Rientra Leclerc per la sosta, mentre Verstappen realizza il giro veloce. Hamilton allunga il proprio stint, nell’intento di avere gomme più fresche nel finale o comunque cercare il colpaccio in caso di neutralizzazione della gara.

27/70 Altra finta dei meccanici Mercedes, con Hamilton che prosegue in pista. “Le mie gomme stanno bene” sottolinea l’inglese.

26/70 Si ferma ai box Verstappen! Gomma Hard per l’olandese che rientra davanti alle due Ferrari, pur avendo alcuni doppiaggi da effettuare

24/70 Momento delicato della gara con una guerra di nervi tra Verstappen ed Hamilton: chi rientrerà per primo ai box? I due cercano di costruirsi il margine per rientrare in pista davanti alle due Ferrari

22/70 Hamilton prova a forzare i tempi e si porta a 1.3 da Verstappen. I meccanici Mercedes escono in pit lane ma il britannico prosegue.

19/70 Gran duello tra Albon e Kvyat, i quali percorrono praticamente affiancati quasi tutto il primo settore: alla fine è il russo a prevalere, salendo in P11

17/70 Sosta per Giovinazzi, il quale appariva in evidente difficoltà: il pilota Alfa monta la gomma Hard per andare in fondo. Già 15 i secondi che separano Verstappen da Leclerc, mentre il resto del gruppo (capitanato da Sainz) si trova a 40″ dal leader

15/70 Bottas rimonta nelle retrovie scavalcando in rapida sequenza Giovinazzi, Stroll e Russell

14/70 Questa la situazione al momento: Verstappen, Hamilton, Leclerc, Vettel, Sainz, Norris, Raikkonen, Gasly, Grosjean e Hulkenberg nella top ten

11/70 “Piano B” comunicato ai due piloti Ferrari per la strategia via radio. Leclerc e Vettel si sono assestati sul 22″ basso, mentre Hamilton si mantiene a 2″ dal leader Verstappen.

9/70 Nessun intervento per il contatto iniziale tra Leclerc e Bottas. Il finlandese si trova in fondo al gruppo e sigla il giro più veloce. Ricciardo scavalca Giovinazzi e si porta a ridosso di Stroll

7/70 Le due Ferrari girano mediamente oltre mezzo secondo più lentamente rispetto al duo di testa formato da Verstappen e Hamilton, con Leclerc ora distante oltre 8″ dalla vetta

6/70 Bottas ci ripensa e rientra ai box, sostituendo l’ala anteriore e montando la gomma Hard per tentare di arrivare fino in fondo alla gara

4/70 Disastrosa la partenza di Gasly, scivolato in nona piazza alle spalle di Raikkonen, con quest’ultimo che prova a prendere la scia di Sainz. Davanti Verstappen ha 2.2 su Hamilton

2/70 Pronti i meccanici Mercedes per la sostituzione dell’ala ma Bottas rimane in pista davanti alle due McLaren

1/70 Verstappen transita al comando davanti a Hamilton, Leclerc e Vettel. che scavalca un Bottas in evidente difficoltà.

Via! Parte bene Verstappen, con le Mercedes che provano ad affiancarlo alla prima curva, ma l’olandese tiene la testa. Duello tra Hamilton e Bottas, con l’inglese che passa e Leclerc che ne approfitta. Piccolo contatto con Bottas la cui ala anteriore sembra danneggiata.

Vetture che vanno a completare il formation lap. Tra pochi istanti il via del Gran Premio d’Ungheria, con Verstappen per la prima volta in pole position davanti a Bottas, Hamilton, Leclerc e Vettel.

Raikkonen, Grosjean, Sainz e Norris partiranno con gomma Soft, tutti gli altri con la Medium. Scatta in questo momento il giro di formazione.

Dieci minuti al via. Dopo l’inno nazionale ungherese, i piloti si riportano verso le proprie vetture. Sale la tensione anche perchè la partenza risulterà fondamentale per le sorti del Gran Premio, in una sfida che dovrebbe basarsi su una sola sosta ai box.

Questa la top ten in griglia della gara di oggi:

Benvenuti a Budapest! Tutto pronto per il via della gara che scatterà alle 15:10. Cielo prevalentemente sereno con 25° nell’aria e 45° sull’asfalto. Grande attesa sugli spalti e pubblico schierato in prevalenza per Robert Kubica, con cori da stadio per il polacco che scatterà dall’ultima posizione.

Da Budapest – Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.