verstappen
Max Verstappen sul podio di Miami | Credits Photo: Twitter Red Bull

E’ Max Verstappen a trionfare nel GP di Miami davanti alle due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Il Campione del Mondo in carica dopo aver guadagnato la seconda posizione allo start, ha sopravanzato anche il poleman monegasco in crisi con le proprie gomme mantenendo la testa anche dopo la Safety Car che, nella fase finale di gara, aveva annullato il suo vantaggio.

VERSTAPPEN SU SAINZ

Il primo tassello della sua vittoria l’olandese lo mette allo spegnimento dei semafori quando riesce a prendersi la seconda posizione su Sainz, nonostante un ottimo spunto da parte dello spagnolo della Ferrari. Più indietro è bagarre vera tra Lewis Hamilton e Fernando Alonso con l’anglo-caraibico che supera lo spagnolo in curva 13. Nelle prime fasi della gara prova a prendere il largo Leclerc, soprattutto per togliersi dalla zona DRS, con Verstappen che deve guardarsi da un Sainz decisissimo a riprendersi la posizione persa al via.

LECLERC IN CRISI CON LE GOMME

La gara di Leclerc si complica improvvisamente dopo pochi giri a causa di un decadimento prestazionale delle gomme del monegasco, che infatti non può nulla per contrastare uno scatenato Verstappen che lo supera andando al comando del Gran Premio. Non sorride nemmeno Sergio Perez che, a causa di problemi alla sua power unit, perde rapidamente contatto con Sainz, riuscendo con l’aiuto del muretto a risolvere l’inconveniente rimettendosi a caccia della Ferrari.

DOMINA VERSTAPPEN

La parte centrale della gara è un dominio incontrastato di Verstappen, dominio che non viene nemmeno scalfito dalle soste ai box, con la classifica che rimane immutata anche dopo il cambio gomme. Ma un incidente tra Pierre Gasly e Lando Norris, con conseguente intervento della Safety Car, rimescola nuovamente le carte in tavola con l’olandese che si vede resettato il vantaggio di sette secondi su Leclerc.

TRIONFA MAX

A 9 giri dal termine la green flag fa ripartire il Gran Premio con Leclerc che, dopo l’attivazione del DRS, prova più di una volta a sopravanzare Verstappen ma senza successo. L’olandese al termine dei 57 giri previsti transita per primo sotto la bandiera a scacchi davanti alle due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, con Sergio Perez (4°), George Russell (5°), Lewis Hamilton (6°), Valtteri Bottas (7°), Esteban Ocon (8°), Fernando Alonso (9°) e Alexander Albon a chiudere la Top 10.

LECLERC SEMPRE IN TESTA

Nella classifica iridata mantiene la testa Charles Leclerc con 104 punti davanti a Verstappen che, grazie al punto addizionale per il giro veloce, si porta a meno 19 dal rivale monegasco, mentre sono solo sei i punti che dividono la Red Bull dalla Ferrari capolista.

Prossimo appuntamento per la Formula 1 è tra due settimane con il Gran Premio di Spagna.

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.