Il decimo appuntamento del campionato 2019 di Formula 1 (curiosamente la gara numero 1007 della storia, proprio quando la Red Bull presenta il logo di 007 sulla propria livrea…) si corre lì dove è cominciato tutto, ovvero in Gran Bretagna, presso il tracciato di Silverstone: tribune piene e tifo alle stelle per gli idoli locali (Hamilton, Norris, Russell) e per la maggior parte delle scuderie, alcune delle quali hanno la sede letteralmente… dietro l’angolo. Le AMG Mercedes si sono assicurate la prima fila, con Bottas davanti ad Hamilton, e gli avversari più diretti (Ferrari e Red Bull) hanno portato a casa le posizioni dalla terza alla sesta. Le gomme saranno un fattore chiave per la gara e le simulazioni prospettano due pit-stop; i risultati delle prove fanno pensare ad un Lewis Hamilton più a suo agio con la gestione delle gomme rispetto alla diretta concorrenza, ma il meteo plumbeo e tipicamente britannico potrebbe scombinare le carte in tavola. Seguite il GP con noi attraverso la cronaca web e su Radio LiveGP.




PREMI F5 PER AGGIORNARE

Gara veramente incredibile da parte del pilota inglese dell’AMG Mercedes, che fa valere la sua classe nel fare velocità e mantenere buone le gomme. Buone le prestazioni per Bottas e Leclerc. Ci sarà da commentare sul contatto tra Verstappen e Vettel (tristemente in fondo al gruppo). Vanno a punti la McLaren, Renualt, Toro Rosso e Alfa Romeo. E ora… andiamo sotto il podio! Continuate a seguirci su livegp.it per gli approfondimenti!

BANDIERA A SCACCHI: Lewis Hamilton vince il GP di Gran Bretagna, davanti a Bottas e Leclerc. Seguono (nella top-10) Gasly, Verstappen, Sainz, Ricciardo, Raikkonen, Kvyat e Hulkenberg.

GIRO FINALE: Lewis Hamilton si appresta a concludere la gara da vincitore…

GIRO 51: a parte il duello tra Sainz e Ricciardo, le posizioni degli altri sembrano essere congelate.

GIRO 50: altro GPV per Bottas, ma è chiaro che Lewis non ha nessuna intenzione di rientrare ai box, estendendo in maniera incredibile la vita delle sue gomme dure.

GIRO 48: GPV per Bottas, ma Hamilton non rientra.

GIRO 47: gran bel duello tra Ricciardo e Sainz per la sesta posizione; entrambe le vetture sono spinte da un propulsore Renault. Ai box si preparano per Hamilton.

GIRO 46: entra Bottas, invece, e sostituisce le gomme medie.

GIRO 45: “Lewis box box, box box”… ma l’inglese non entra. Sarà per il prossimo giro?

GIRO 44: nel complesso prima del traguardo Kimi Raikkonen sorpassa Alexander Albon ed è ottavo!

GIRO 43: arriva puntuale la penalità di 10 secondi per Vettel…

GIRO 42: in testa la situazione com’è? Hamilton ha appena segnato il GPV e precede Bottas di 2.7 secondi sul traguardo.

GIRO 41: chiamante l’episodio tra Vettel e Verstappen è sotto esame da parte degli steward. A nostro parere è un normale incidente di gara. Intanto Verstappen è quinto, mentre Vettel è precipitato in fondo al gruppo dopo aver fatto il pit-stop.

GIRO 39: Vettel e Verstappen riguadagnano la pista nonostante il contatto. Per come la vediamo noi Vettel ha frenato troppo tardi, bloccando le gomme, mentre Verstappen copriva la posizione. Certo, l’olandese è uscito larghissimo dalla curva prima.

GIRO 37: Bottas segna il GPV in 1:29.127! Verstappen ora è vicinissimo a Vettel! I due entrano in collisione alla curva prima del traguardo e sono fuori pista!

GIRO 36: Leclerc passa Gasly nelle curve dopo il traguardo! Il francese tenta di resistere, ma il monegasco non molla.

GIRO 33: per un Leclerc alle prese con Gasly, c’è un Verstappen che ha nel mirino Vettel. I due si stanno giocando la terza posizione e dai box dicono a Verstappen di utilizzare tutta la batteria di cui ha bisogno.

GIRO 32: sui tabelloni appaiono i dati di affluenza (141’000 spettatori), mentre in pista la situazione sembra essersi un po’ calmata. Leclerc è sempre il più veloce nel primo settore e ha nel mirino Gasly.

GIRO 31: la situazione attuale dei primi dieci è la seguente: HAM, BOT, VET, VER, GAS, LEC, SAI, NOR, RIC e ALB.

GIRO 30: con Verstappen che si sbarazza di Gasly, ora è Leclerc alle prese con il francese della Red Bull!

GIRO 29: GPV di nuovo per Hamilton, ma gli schermi mostrano come Leclerc abbia lo split record per il primo settore e Bottas per il secondo. L’inglese, però, è globalmente più veloce.

GIRO 28: GPV per Hamilton, mentre le immagini della regia internazionale indugiano sui vari duelli corpo a corpo: Hulkenberg con Perez, ma soprattutto Leclerc con Verstappen (con i due che entrano in contatto.

GIRO 26: le due AMG Mercedes hanno rifatto di nuovo il vuoto, mentre Leclerc e Verstappen (in lotta per la quinta posizione) sembrano essersi distanziati. In questo momento il “primo degli altri” è Sainz con la McLaren, in settima posizione.

GIRO 25: ora è Leclerc a puntare Verstappen e l’olandese si deve difendere! Nel complesso finale i due viaggiano appaiati e l’olandese, portato sull’esterno dal monegasco, resiste all’attacco di Leclerc!

GIRO 24: si riparte! Gruppo compatto e parecchi “movimenti” a centro gruppo!

GIRO 22: mentre la vettura di Giovinazzi (l’italiano sembra aver perso il posteriore in frenata) viene recuperata, Leclerc entra per un nuovo cambio gomme! Ora la situazione dei primi sei è la seguente: Hamilton, Bottas, Vettel, Gasly, Verstappen e Leclerc. Probabilmente il monegasco è andato a proteggersi sulla strategia di Verstappen.

GIRO 21: rientra ai box Hamilton, seguito da Vettel (che monta le gomme a spalla bianca). Anche Verstappen si ferma per un nuovo cambio gomme!

GIRO 20: Giovinazzi nella sabbia! Entra la safety-car!

GIRO 19: è un duello continuo (e bellissimo) tra Leclerc e Verstappen! Ogni volta che l’olandese ci prova, il monegasco risponde… anche se si trova all’esterno! Vettel è sempre secondo dietro Hamilton.

GIRO 18: la situazione attuale vede Hamilton (che segna il GPV) davanti a Vettel, poi Bottas; per la quarta e quinta posizione è sempre un duello spettacolare tra Leclerc e Verstappen, che sembra studiare e stuzzicare l’avversario.

GIRO 17: Max si fa sempre vedere negli specchietti di Charles, mentre rientra ai box Bottas; Vettel intanto continua su gomma morbida… sembra oltre ogni previsione.

GIRO 15: è sempre lotta tra Leclerc e Verstappen, mentre Gasly si trova settimo dietro a Sainz.

GIRO 14: si fermano in contemporanea Leclerc e Verstappen; ai box l’olandese riesce a passare il monegasco affiancandosi all’uscita, ma subito dopo Charles riprende la posizione in pista… che spettacolo!

GIRO 13: le AMG Mercedes fanno gara a parte, mentre si ferma per il cambio gomme Gasly.

GIRO 12: “Bono” chiede ad Hamilton se l’anteriore sinistra sia usurata e l’inglese conferma; intanto Gasly infila Vettel nel complesso subito dopo il traguardo e ora è quinto.

GIRO 11: Bottas segna il GPV, ma è dietro il vero spettacolo! Leclerc si difende dagli attacchi di Verstappen e Vettel ne approfitta per avvicinarsi…

GIRO 10: i primi sono già alle prese con i doppiati, in questo caso la HAAS di Magnussen; entrambe le monoposto della scuderia americana viaggiano nelle ultime posizioni.

GIRO 9: GPV per Hamilton, ma ora è Verstappen che si fa minaccioso nei confronti di Leclerc.

GIRO 8: come era immaginabile, Leclerc sembra avere qualche problema con le gomme anteriori (ricordiamo che sono di composto morbido) come sottolineato da un team radio avversario.

GIRO 7: Bottas viene istruito via radio del fatto che Lewis può disporre del DRS ed è “a distanza di tiro”; intanto Leclerc tiene a bada Verstappen, mentre Vettel è scivolato più indietro e tiene a bada Gasly.

GIRO 6: ancora GPV per Bottas, ma è Vettel che ora è vicinissimo a Verstappen. Tra l’altro dobbiamo rettificare: alla partenza c’è stata una toccata tra le due HAAS… Steiner non sarà per niente contento.

GIRO 4: al giro 3 è stato Hamilton a fare il GPV! I due alfieri della AMG Mercedes sono vicinissimi e la lotta è accesissima! Abbiamo già visto un interessante corpo a corpo tra i due!

GIRO 2: GPV per Bottas; Hamilton segue a 0.7, poi Leclerc a 2.0; dietro al monegasco sono equidistanti Vettel e Verstappen.

GIRO 1: Bottas tiene la leadership della corsa, ma Hamilton lo tallona da vicinissimo; la HAAS di Grosjean rientra ai box dopo un’escursione fuori pista.

PARTENZA: le due AMG Mercedes tentano di scappare via e si sfidano tra loro, con Leclerc a inseguire. Vettel conquista la quinta posizione.

Giro di formazione completato! Il figlio di Charlie Whiting darà il via.

Aggiornamento della situazione meteo prima della partenza: molto coperto, ma il sole fa capolino; i piloti vengono informati di qualche raffica di vento in pista e sui monitor viene comunicato che la probabilità di pioggia è al 20%.

Alcune informazioni prima della partenza: iniziamo dai primi dieci, dove AMG Mercedes e Red Bull partiranno con le gomme medie, tutti gli altri con le gomme morbide.

Qui invece vediamo la situazione gomme disponibili e il piano soste prospettato dalle simulazioni della Pirelli.

Dal nostro inviato Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.