Qualifica amarissima nel Gran Premio di Germania per la Ferrari: Vettel senza tempo in Q1 e stessa sorte per Leclerc nel Q3. Il tedesco partirà ultimo, mentre il monegasco partirà dal decimo posto.

Nel weekend in cui erano state riposte le maggiori speranze in casa Ferrari al fine di ottenere un ottimo risultato in qualifica, al sabato va in scena la maggiore e più cocente delle delusioni. Dopo le sessioni di prove libere che avevano elevato entrambe le Rosse ai primi posti, candidandole naturalmente alla pole position e a risultati importanti in gara, una doppia sventura colpisce entrambi i piloti, ammazzando l’entusiasmo del venerdì.

Il problema per Sebastian Vettel riguarda l’intercooler, come spiegherà poco dopo la qualifica Mattia Binotto. Il tedesco percorre poche curve nel Q1 e rientra subito ai box: i meccanici provano una disperata riparazione, che però non riuscirà. Senza un tempo, Seb partirà ultimo domani ed è destinato ad una rimonta disperata che non farà certo bene al suo fragile umore degli ultimi tempi.

Destino analogo e beffardo per Leclerc: candidato alla pole position, il monegasco percorre metà giro nel Q3 e rientra ai box, questa volta per un problema alla pompa della benzina. Niente da fare anche per lui: decima posizione e partenza da centro gruppo, posizione assai pericolosa per il trambusto iniziale della partenza.

Mentre Hamilton e Verstappen si divideranno gloria e duelli alla prima curva, Leclerc e Vettel saranno alle prese con una gara di rimonta che avrà bisogno, inevitabilmente, di qualche imprevisto per essere tale. Alleato numero uno potrebbe essere la pioggia: attesa e, a questo punto, sperata da tutti gli uomini in rosso, per provare a ribaltare un weekend che più storto non si può. Strategie alternative potrebbero certo aiutare ad avvicinare il gruppo dei primi, ma occorrerà fare presto prima che si allontanino troppo.

Il destino, ancora una volta avverso, colpisce la Ferrari nella gara in cui è apparsa più in forma. Aiutata dal grande caldo nelle sessioni di prova, la SF-90 si è mostrata in forma su un tracciato che, sulla carta, non dovrebbe essere così facilmente nelle sue corde. Questo è un segno tangibile di come siamo davanti a un progetto di sostanza, in crescita lenta anche senza i corposi interventi di aggiornamento visti su tante vetture nel corso del weekend. Sfortunatamente, per ora, questo fine settimana è stato azzoppato da problemi vari che raffreddano il cuore e l’animo dei tifosi.

Stefano De Nicolo’

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.