Reduce del trionfo di Montecarlo, Lewis Hamiton conferma il suo momento positivo conquistando la pole position nel GP del Canada. Con un grande tempo di 1:12.812 il campione del mondo in carica si è messo tutti alle spalle, primo fra tutti il suo compagno di squadra Nico Rosberg, staccato però di soli 62 millesimi. Oltre però alle brillanti Mercedes, però, bisogna evidenziare l'ottimo terzo tempo ottenuto da Sebastian Vettel, unico pilota in grado, insieme ai rivali delle frecce d'argento, a scendere sotto il muro dell'1:13.

 

Davvero un grande lavoro quello effettuato dal tedesco, che pur non avendo conquistato la pole, domani avrà una buona possibilità di infastidire i suoi diretti avversari, cercando finalmente di ottenere il suo primo successo stagionale. Se da un lato però la Ferrari ha ritrovato un pò di competitività con il tedesco, grazie anche agli aggiornamenti alla Power Unit presentati sul circuito di Montreal, dall’altro c’è un Kimi Raikkonen molto più lento del compagno, essendosi piazzato soltanto sesto alle spalle delle due Red Bull.

Il duello fra le “lattine” è andato nuovamente a Daniel Ricciardo, il quale però puntava non solo a stare davanti al compagno, staccato di oltre due decimi, ma anche di mettersi alle spalle Sebastian Vettel. Ovviamente buona anche la prestazione di Max Verstappen, che dopo il pasticcio di Monaco sarà di certo motivato ad ottenere un grande risultato in Canada. Quarta fila per le Williams, con Valtteri Bottas settimo davanti a Felipe Massa, entrambi alla fine più competitivi di quanto si era potuto assistere nel corso delle prove libere.

In top ten anche Nico Hulkenberg, che questa volta approda in Q3 a differenza del compagno di scuderia Sergio Perez, e Fernando Alonso, che ancora una volta si conferma essere il trascinatore di una McLaren in crescita, seppure ancora non in grado di lottare per le primissime posizioni. Nella lotta all’interno dei team da sottolineare anche la miglior prestazione di Esteban Gutierrez rispetto a Romain Grosjean, entrambi nelle retrovie al volante della Haas in quattordicesima e quindicesima posizione, alle spalle di Daniil Kvyat, tredicesimo. Scatterà dalla 16° piazza invece il suo compagno di squadra Carlos Sainz, finito contro il cosiddetto “muro dei campioni” in Q2.

L’appuntamento per il GP del Canada è domani alle 20:00, quando a rendere i giochi ancora più interessanti vi sarà il meteo incerto, che in caso di pioggia potrebbe mescolare le carte in tavola.

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.