La Ferrari si aggiudica il secondo posto in griglia con Sebastian Vettel e, in pista, il quarto con Leclerc, che però partirà arretrato di dieci posizioni per la sostituzione della power unit: la notizia, una conferma più che altro, è che dopo sette gare continua il filotto di prime file in qualifica per la scuderia di Maranello.

Iin Brasile, su una pista corta e tracciato misto, le Rosse sono comunque lì, a breve distanza dal poleman Max Verstappen, imprendibile per tutti. Leclerc dovrà scontare dieci posizioni di penalità per la sostituzione della power unit, dopo l’avaria patita ad Austin: il monegasco, dati alla mano, sarà il pilota con più pole position all’attivo in questa stagione, dato che nessuno ad Abu Dhabi potrà migliorare il suo risultato. Si tratta di un piccolo grande traguardo.

Leclerc correrà con un propulsore fresco, in una gara che si preannuncia in salita, tenendo conto della partenza da centro gruppo, ma in un Gran Premio sempre aperto alle rimonte, considerate le gare spesso pazze che abbiamo visto andare in scena nel corso degli anni sul circuito di Interlagos. A San Paolo Sebastian Vettel è apparso velocissimo e a suo agio: partirà affiancato a Verstappen per una prima curva da brivido.

Interlagos è un circuito bellissimo in cui i piloti ancora riescono a fare la differenza, seppure il tempo sul giro sia di poco superiore al minuto, così come è riuscito a fare Verstappen, molto sicuro già alla vigilia della sua macchina, oggi veloce anche sul dritto quanto la Ferrari.

Contenuti comunque i distacchi: i piloti qui spingono tanto e un paio di decimi non sono un dramma. Rimane veloce la Ferrari, che riesce a distanziare la Mercedes sulla velocità di punta in rettilineo con picchi di 330 km/h, eguagliata dalla sorprendente Red Bull di oggi. Il clima di San Paolo comunque rimane un po’ un rebus se consideriamo il rendimento delle gomme: abbiamo visto i team tentare mosse diverse dal solito con la gestione dei vari treni di gomme in qualifica e l’uso delle termocoperte.

Gara lunga e meteo incerto sono gli ingredienti consueti di questo Gran Premio, che potrete seguire in diretta su Radio LiveGP a partire dalle 19.

Stefano De Nicolo’

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.