Max Verstappen ha fatto segnare il miglior tempo nelle FP3 del Gran Premio del Bahrain. L’olandese della Red Bull ha fatto segnare il miglior tempo davanti alle due Mercedes. Molto staccate le due Ferrari, in difficoltà su una pista che richiede tanti cavalli e tanta trazione.

Verstappen ha fermato il cronometro in 1:28.355, il miglior tempo di tutto il weekend. La prestazione di Max ha però fatto discutere per quanto visto sul suo DRS. Il flap superiore dell’ala, infatti, mostrava una vibrazione anomala durante l’apertura, cosa in teoria vietata dal regolamento anche per questioni di sicurezza.

Staremo a vedere se la Race Direction deciderà di intervenire; nel frattempo, l’olandese ha comunque rifilato sette decimi al team mate Alexander Albon, quarto alla fine della sessione. Il thailandese ha comunque conclus una sessione senza errori dopo il botto di ieri.

Seconda posizione per Lewis Hamilton, mentre terzo ha chiuso Valtteri Bottas a un decimo dal compagno di squadra. Se però l’inglese è sembrato essere a suo agio, il pilota di Nasttola ha dovuto lottare non poco con la sua Mercedes, spesso di traverso in uscita dalle curve più lente di Sakhir.

Una buona prestazione è stata fatta segnare anche dalle Mercedes e dalle Alpha Tauri, che si sono piazzate direttamente alle spalle dei top team. Sainz e Gasly hanno avuto la meglio sui rispettivi team mate, ma tutti hanno ottime possibilità di arrivare in Q3.

A chiudere la top ten sono state le due Racing Point, con Lance Stroll davanti a Sergio Perez. Il messicano è sembrato meno in palla rispetto alla giornata di ieri, dove si era piazzato subito alle spalle dei due Mercedes.

Undicesimo ha chiuso Daniel Ricciardo, che ha preceduto il team mate Ocon con una Renault in difficoltà. Ancora più grigia la situazione in casa Ferrari: Vettel ha fatto segnare il tredicesimo tempo, mentre Leclerc si è dovuto fermare in 15° piazza.

Se il tedesco ha chiuso un giro pulito, Charles ha effettuato un bloccaggio pesante nell’ultima staccata, che ha pregiudicato e non poco il risultato finale. Tra di loro, si è piazzato Antonio Giovinazzi con l’Alfa Romeo, più veloce di Kimi Raikkonen.

Fanalino di coda la Williams con Latifi. La qualifica sarà molto interessante, tutta da seguire dalle 15 su Radio Live GP!

 

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 33 M. Verstappen Red Bull 1’28″355 11
2 44 L. Hamilton Mercedes +00″263 1’28″618 12
3 77 V. Bottas Mercedes +00″366 1’28″721 14
4 23 A. Albon Red Bull +00″663 1’29″018 12
5 55 C. Sainz McLaren +01″100 1’29″455 12
6 10 P. Gasly AlphaTauri +01″117 1’29″472 16
7 4 L. Norris McLaren +01″212 1’29″567 8
8 26 D. Kvyat AlphaTauri +01″230 1’29″585 17
9 18 L. Stroll Racing Point +01″305 1’29″660 13
10 11 S. Perez Racing Point +01″317 1’29″672 12
11 3 D. Ricciardo Renault +01″329 1’29″684 8
12 31 E. Ocon Renault +01″336 1’29″691 11
13 5 S. Vettel Ferrari +01″504 1’29″859 15
14 99 A. Giovinazzi Alfa Romeo +01″615 1’29″970 10
15 16 C. Leclerc Ferrari +01″828 1’30″183 14
16 63 G. Russell Williams +02″204 1’30″559 16
17 8 R. Grosjean Haas +02″297 1’30″652 16
18 20 K. Magnussen Haas +02″404 1’30″759 12
19 7 K. Raikkonen Alfa Romeo +02″468 1’30″823 16
20 6 N. Latifi Williams +02″562 1’30″917 19

 

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.