Dopo la pole position di uno strepitoso Lewis Hamilton cresce l'attesa per una gara dove ci si attende il riscatto di una Ferrari mai vista così in difficoltà come sulle strade di Baku. Ma non sono da sottovalutare le Red Bull, con Max Verstappen subito dietro i due del Cavallino, e le due Force India che nel corso del weekend hanno mostrato un potenziale davvero notevole. Un Gran Premio tutto da seguire con la nostra cronaca web e a partire dalle 14:50 con il commento in diretta su radio LiveGP a cura di Piero Ladisa e Francesco Magaddino. 

 

17:15 – Classifica Piloti 2017:

  1. Vettel 153
  2. Hamilton 139
  3. Bottas 111
  4. Ricciardo 92
  5. Raikkonen 73
  6. Verstappen 45
  7. Perez 44
  8. Ocon 35
  9. Sainz 29
  10. Massa 20

17:15 – 

51/51 – Daniel Ricciardo vince! La Red Bull torna a vincere! Secondo posto al fotofinish per Bottas. Chiude, storicamente, il podio Stroll. Quarto posto per Vettel e poi Hamilton.

  1. D. Ricciardo, Red Bull
  2. V. Bottas, Mercedes
  3. L. Stroll, Williams
  4. S. Vettel, Ferrari
  5. L. Hamilton, Mercedes
  6. E. Ocon, Force India
  7. K. Magnussen, Haas
  8. C. Sainz, Toro Rosso
  9. F. Alonso, McLaren
  10. P. Wehrlein, Sauber

51/51 – Stroll, Bottas, Vettel e Hamilton sono tutti molto vicini

51/51 –  Ultimo giro

  1. RIcciardo
  2. Stroll
  3. Bottas
  4. Vettel
  5. Hamilton
  6. Ocon
  7. Magnussen
  8. Sainz
  9. Alonso
  10. Wehrlein

50/51 – Penultimo giro. Ricciardo controlla. Stroll vede arrivare Bottas. Vettel ormai vede vicinissimo Hamilton alle sue spalle. 

48/51 – Bottas continua a guadagnare oltre un secondo al giro su Stroll. Alle sue spalle Vettel con tempi da qualifica guadagna 8 decimi.

47/51 – Team radio molto dubbio in casa Mercedes. Hamilton sembrerebbe aver chiesto al muretto di far rallentare Bottas, in modo da infastidire. Sebastian Vettel.

46/51 – Davanti Daniel Ricciardo gestisce in tranquillità, alle sue spalle Stroll pregusta la possibilità di uno storico primo podio in carriera. 

46/51 – Alonso lamenta moltissimi problemi al motore, di nuovo.

45/51 – 1:43.630, lo firma ora Vettel il giro veloce.

45/51 – 1:43.840 giro veloce di Hamilton.

43/51 – In curva 1 Hamilton riesce a superare Ocon, nonostante il francese avesse imbastito una buona difesa sul pilota Mercedes.

42/51 – Ora Hamilton fatica a trovare un varco per sopravanzare Ocon e perde terreno dalla Ferrari.

42/51 – Con una grandissima staccata Vettel si butta all’interno in curva 1 e si prende la quarta piazza.

41/51 – Vettel si attacca agli scarichi della Force India di Ocon. Il tedesco ora è rallentato dalla Force India, e rischia di subire una stoccata da Hamilton.

40/51 – Quando mancano 12 giri al temrine, l’incredibile classifica di Baku recita:

  1. Ricciardo
  2. Stroll
  3. Bottas
  4. Ocon
  5. Vettel
  6. Hamilton
  7. Magnussen
  8. Alonso
  9. Sainz
  10. Ericsson

39/51 – Anche Vettel in curva 1, e Hamilton poi in curva 2, riescono a passare Magnussen. Ora la Ferrari di Vettel si trova a sandwich tra le due Mercedes

38/51 – Davanti Ocon e Bottas passano Magnussen, portandosi rispettivamente in terza e quarta posizione. Ora Magnussen è nel mirino di Vettel.

37/51 – Differenza di velocità impressionante tra la Mercedes e la Ferrari. La freccia d’argento con il DRS tocca i 351 Km/h, contro i 320 della Rossa, senza ala mobile.

36/51 – Vettel e Hamilton si sbranano di Alonso e sono a caccia di Bottas

35/51 –  Hamilton ora è molto vicino a Vettel, che non può difendersi con il DRS, a meno che non si avvicini alla svelta a Fernando Alonso.

34/51 – Dopo la penalità su Vettel Ricciardo è in testa, Stroll secondo e Magnussen terzo.

34/51 – Vettel rientra al settimo posto, davanti a Hamilton.

33/51 – Vettel rientra ora per scontare la penalità

32/51 – Arriva anche la penalità per Vettel, a seguito della manovra contro Hamilton. Stop & Go di 10″.

31/51 – I meccanici della Mercedes sono fuori. Lewis Hamilton è stato richiamato ora ai box per fissare meglio la protezione.

29/51 – Colpo di scena a Baku. La protezione per il collo di Lewis Hamilton non era stata fissata a dovere e si sta staccando. Hamilton sul diritto guida con una mano per tenerlo in posizione.

26/51 – Ritiro anche per Felipe Massa

25/51 –  Ritiro per Hulkenberg che però parcheggia la sua Renault lontano nelle vie di fuga. Davanti Hamilton è riuscito mettere un secondo tra se e Vettel.

24/51 – Staccata della vita per Ricciardo che ne infila 2 e si mette alle spalle di Vettel

23/51 – La safety car rientra ora

23/51 – Riparte ora, dietro la SC, il GranPremio. Tutti scendono in pista con gomma rossa.

16:13Clamorosamente Kimi Raikkonen riuscirà a riprender parte alla gara. Lavoro pazzesco dei meccanici Ferrari che hanno completamente sostituito il fondo sulla Ferrari numero 7

Alle 18:15, ora locale, riprenderà il GranPremio.

22/51 – Bandiera rossa. L’aveva appena chiesta Alonso via radio. I detriti erano davvero troppi per ripulire la pista con la sola Safety Car.

21/51 – Ritiro per Kimi Raikkonen che ormai ha una vettura martoriata dai contatti

20/51 – Di nuovo contatti, i due Force India, con Perez costretto a muro da Ocon. Perdita dell’alettone per il primo, e foratura per il secondo. Intanto nelle retrovie foratura anche per Raikkonen. Ancora SC

20/51 – Vettel si difende bene in ripartenza. La sua vettura è danneggiata a seguito di un contatto con Hamilton in regime di SC, quando l’inglese aveva rallentato improvvisamente davanti al tedesco.

19/51 – La SC rientrerà alla fine del giro

18/51 – SC che passa dalla pit lane in quanto i pezzi persi dalla SF-70H sono principalmente sul rettilineo d’arrivo

17/51 – Di nuovo SC in pista. L’auto di Kimi Raikkonen continua a perdere pezzi in pista dopo l’incidente del primo giro 

17/51 – Ocon molto aggressivo su Raikkonen, che perde la posizione anche in favore di Massa

16/51 – SC in questo giro. Tra poco riprenderà regolarmente il GranPremio.

14/51 – Prosegue il regime di Safety car. La classifica vede Hamilton sempre in testa, con alle spalle Vettel. Poi Perez, Raikkonen, Massa, Con, Stroll, Hulkenberg, Magnussen e Ricciardo. Ultimo, ma ora con la possibilità di sdoppiarsi l’altro pilota Mercedes, Valtteri Bottas

13/51 – Box anche per Verstappen, che però è costretto a ritirarsi.

13/51 – Safety car in pista. Pit stop per tutti i top: Hamilton, Vettel, Raikkonen, Bottas, Perez.

12/51 – Problemi anche per Max Verstappen. La Red Bull sta soffrendo un problema, probabilmente elettrico. Si sta cercando di effettuare un reset dei sistemi.

11/51 – Ritiro per Kvyat alla curva dopo la chicane della torre. Probabilmente vedremo una Safety car.

8/51 – Ritiro per Palmer che rientra in pit lane a velocità ridotta.

6/51 – Vettel distanziato di 3 secondi da Hamilton, mentre Bottas sta cercando di sdoppiarsi.

3/51 – Raikkonen lamenta una perdita di carico sul posteriore dopo il contatto della partenza con Bottas.

2/51 – Finito il primo giro con Hamilton in fuga, Vettel all’inseguimento e Perez al terzo posto. Bottas è stato doppiato di conseguenza al contatto con Raikkonen.

1/51 – Via! Via! Via! È partito il primo GP Azero! bloccaggio di Bottas che ha rischiato il tamponamento in curva 1 con Vettel. In Curva 2 Bottas sperona Raikkonen Il finlandese aveva preso l’esterno su Bottas, ora nelle retrovie. Vettel sfruttando quel duello è secondo.

15:00 – Partito ora il giro di formazione del GP del Azerbaijan

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.