Verstappen favorito per la pole al Red Bull Ring
Verstappen favorito per la pole al Red Bull Ring

Il caldo fa bene a Max Verstappen e alla sua Red Bull! L’olandese ha ottenuto il miglior tempo al termine delle FP3 del Gran Premio d’Austria davanti alla coppia Mercedes. Buona prestazione anche delle Ferrari e di un super Antonio Giovinazzi, quinto alla fine della sessione.

Red Bull quasi perfetta, ma il terzo settore è della Mercedes

Dalle immagini visibili in televisione risulta evidente quanto la Red Bull sia la vettura maggiormente equilibrata in pista. Nonostante le tre mescole portate da Pirelli siano più morbide rispetto allo scorso weekend, le monoposto di Milton Keynes danno l’impressione di scivolare molto meno rispetto agli avversari, Mercedes inclusa.

Max Verstappen ha chiuso la sessione con il tempo di 1:04.591, irraggiungibile per tutto il resto del gruppo. La differenza l’olandese la fa soprattutto nei primi due settori, grazie appunto ad una vettura incollata all’asfalto. Solo settimo tempo per Sergio Perez con l’altra Red Bull; il messicano dovrà sicuramente fare di meglio in qualifica.

Secondo posto per Valtteri Bottas, davanti al team mate Hamilton, fresco di rinnovo. L’inglese si è visto cancellare nel finale un giro veloce che lo avrebbe portato vicino a Verstappen, per essere andato oltre i track limits in curva 10. Nel complesso, il team di Brackley sembra essere leggermente più in difficoltà degli avversari, ma con il dominio assoluto nel terzo settore, dove Lewis fa segnare il miglior parziale e riesce ad avvicinarsi maggiormente al rivale olandese.

Quarto tempo per Pierre Gasly, con un’Alpha Tauri che ormai non possiamo più considerare una sorpresa, vista soprattutto la velocità nei rettifili.

Lampo di Giovinazzi, Ferrari in top ten

Una sessione molto buona per Antonio Giovinazzi, che ha chiuso in quinta posizione a sette decimi dal leader Verstappen. Il pugliese è riuscito a mettere insieme un bel giro, e oggi pomeriggio potrebbe cercare di portarsi in Q3 per la prima volta in stagione.

Rispetto al weekend scorso, anche le Ferrari sembrano essere più brillanti, ma il passaggio in Q3 non è certo scontato. Il sesto posto di Sainz e l’ottavo di Leclerc danno buoni riscontri, ma dietro Alonso, Stroll, Vettel e Ocon faranno di tutto per inserirsi nella lotta.

Sorpresa in negativo sono sicuramente il 15° e 16° posto delle due McLaren; Norris non ha chiuso il suo ultimo tentativo a causa di un largo in curva 10. Da segnalare, sempre nella stessa posizione, il grande spavento avuto da Yuki Tsunoda; il giapponese è stato molto bravo comunque a mantenere la sua Alpha Tauri lontana dalle barriere. Un contatto a più di 200 km/h avrebbe distrutto la macchina, con la conseguente esclusione dalla qualifica.

Appuntamento oggi alle 15, con la diretta live di Livegp.it!

Nicola Saglia 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.