Il lungomare di Jeddah, dove è stato costruito il Jeddah Corniche Circuit. Credits: F1 Official website
Il lungomare di Jeddah, dove è stato costruito il Jeddah Corniche Circuit. Credits: F1 Official website

Il rush finale del bellissimo Mondiale di Formula Uno 2021 inizia da Jeddah, dove nel prossimo weekend si correrà il primo GP di Arabia Saudita della storia. La battaglia tra Hamilton e Verstappen sbarca dunque nel paese degli sceicchi, dove si correrà di notte, sotto la luce artificiale dei riflettori.

Il Gran Premio, in realtà, è rimasto in dubbio fino a pochi giorni dal suo svolgimento. I lavori per il completamento del tracciato, il Jeddah Corniche Circuit, si sono protratti fino a ridosso della data prevista, data la loro complessità e i ritardi dovuti a cause diverse. Tra l’altro, su questo tracciato cittadino si dovrebbe correre solo per due anni, mentre dal 2023 il Circus dovrebbe spostarsi su un’altra pista, sempre situata nella stessa città, ma che al momento non ha ancora visto la luce concretamente.

Si tratterà di una pista molto veloce, dove potrebbe essere battuto il record di velocità media sul giro secco in qualifica stabilito da Hamilton in qualifica a Monza la passata stagione. “Abbiamo voluto creare un tracciato vero per il GP d’Arabia Saudita, una pista che fosse veramente sfidante per i piloti”, ha dichiarato Ross Brawn. Staremo a vedere se sarà realmente così; l’architetto che ha curato la progettazione e la costruzione è ovviamente Hermann Tilke, noto per essere il “padre” di praticamente tutti i circuiti moderni.

Per ora, quello che l’evento arabo si è portato appresso è, come era prevedibile, un corollario di polemiche non indifferente. Inutile nasconderselo, la F.1 moderna, con tutti i suoi slogan (sacrosanti, beninteso) pro-ambiente e contro ogni forma di razzismo, non ci fa una grande figura ad andare a correre per compiacere gli sponsor nel paese forse meno democratico del mondo. Più di una associazione si è rivolta in particolare a Lewis Hamilton, che spesso a parole si erge a paladino degli ultimi, perché boicotti l’evento: difficile che avvenga, anche perché vorrebbe dire consegnare il titolo a Verstappen!

Il tracciato

Il Jeddah Corniche Circuit (che, per inciso, deve ancora essere omologato dalla FIA), si apre con un lungo rettilineo in cui si scaricano tutte le marce e si raggiungono i 310 km/h. Subito una staccata violenta per la prima variante, una delle più lente della pista, con un sinistra-destra che permetterà diversi attacchi e scambi di posizione.

Altro rettifilo, e poi inizia la prima serie di curvoni veloci, da affrontare in sesta marcia alla velocità media di circa 250 km/h, sfiorando i muretti all’interno e all’esterno. Dalla 4 alla 12, questo tratto si affronta tutto d’un fiato e porta alla chiusura del primo settore. Altra violenta staccata per affrontare curva 13, un lungo tornante verso sinistra, in cui è fondamentale non perdere il punto di corda.

Altra accelerazione, e altra sezione composta da curve velocissime da affrontare in sesta marcia, fino praticamente alla staccata per l’ultima curva. In tutto, la pista conta 27 pieghe, un record per la F.1 attuale, anche se molte sono quasi da considerare dritti pieni, tanto che tra la 20 e la 22 verrà aperto anche il DRS.

Seconda zona in cui si potrà aprire il dispositivo mobile, è la lunga piega sinistrorsa che porta alla staccata della 27, l’ultimo tornante che immette sul rettilineo dei box.

Senza dubbio, si tratterà di una sfida per tutti i piloti, che dovranno interpretare al meglio una pista nuova, difficile e con velocità medie elevatissime.

ANNO DI COSTRUZIONE: 2021

LUNGHEZZA: 6.174 km

CURVE: 27

GIRI: 50

DISTANZA DI GARA: 308.45 km

 

Gli orari del GP dell’Arabia Saudita in TV e sul web

Venerdì 3 dicembre

PL1: 14.30-15.30 diretta Sky Sport F1 HD

PL2: 18.00-19.00 diretta Sky Sport F1 HD

Sabato 4 dicembre

PL3: 15.00-16.00 diretta Sky Sport F1 HD

Q: 18.00-19.00 diretta Sky Sport F1 HD/ Differita TV8 dalle 20:00

Domenica 5 dicembre

Gran Premio: 18.30-20.30 diretta Sky Sport F1 HD/ Differita TV8 dalle 20.30/ Cronaca web su LiveGP.it

 

ORARI DIRETTE LIVEGP

Sabato 4 dicembre

Diretta qualifiche dalle 17:45

 

Domenica 5 dicembre

 Diretta gara dalle 18:15

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.