abu dhabi
Max Verstappen e Christian Horner festeggiano sul podio il titolo 2021

Con un finale all’ultimo respiro, il GP di Abu Dhabi ha regalato il titolo a Max Verstappen che, così, si è laureato Campione del Mondo per la prima volta in carriera. Nulla ha potuto Lewis Hamilton, che fino all’ultimo giro si trovava saldamente in testa prima che la Safety Car sparigliasse le carte in tavola, seguito sul podio di Yas Marina dalla Ferrari di Carlos Sainz. Ma vediamo i voti ai protagonisti del GP di Abu Dhabi, ultima prova del Mondiale di Formula 1 2021.

 

Max Verstappen 9. E’ Campione del Mondo e pure meritatamente, bisogna dirlo. Fortunato in occasione della Safety Car che gli regala una chance che lui prontamente raccoglie, permettendogli di raddrizzare una situazione che si era fatta davvero complicata e che lui stesso aveva complicato facendosi sorprendere allo start da Hamilton.

abu dhabi

Lewis Hamilton 10. Per quanto visto ad Abu Dhabi (e non solo) avrebbe meritato la conquista del titolo che, invece, non arriva più per demeriti del team che suoi. Allo start sorprende Verstappen allungando progressivamente sull’olandese, poi è bravo a gestire tutte le fasi della gara (pit stop e Virtual Sfety Car) non potendo nulla contro le gomme rosse di Verstappen che, proprio all’ultimo giro, gli soffia il titolo così come lo stesso Hamilton aveva fatto nel 2008 con Massa.

Carlos Sainz 8,5. Chiude al terzo posto l’ultima gara e davanti a Leclerc nel Mondiale. Non poteva chiedere di più a questo 2021 Carlos Sainz che anche ad Abu Dhabi ha dato sfoggio delle sue doti di costanza terminando la gara come primo degli altri e senza nessun particolare affanno.

abu dhabi

Yuki Tsunoda 8. Dopo gare decisamente da dimenticare, nell’ultima ritorna a far vedere le qualità ammirate all’inizio di stagione. E’ sicuramente fortunato alla voce guai altrui (Perez e Norris su tutti), però il quarto posto finale è il giusto premio per una gara finalmente all’altezza delle sue, fin qui poco mostrate, potenzialità.

Pierre Gasly 7,5. Gara tutta di strategia e pazienza quella del francese che, nella prima parte di gara, segue come un’ombra la Alpine di Alonso. Poi dopo aver effettuato la sosta prova a ricucire, senza successo, sul compagno di squadra guadagnando comunque punti preziosissimi che lo fanno chiudere al 9° posto nella classifica iridata.

Valtteri Bottas 4,5. Chiude come peggio non poteva la sua avventura in Mercedes. Al via viene superato sia da Leclerc che da Tsunoda, poi con la strategia nel finale prova a recuperare su Sainz venendo invece superato dalle due Alpha Tauri chiudendo mestamente in P6.

abu dhabi

Lando Norris 7. Anche lui è in debito con la fortuna visto che una foratura gli rovina quella che fin a quel momento era una gara da incorniciare. Con una macchina competitiva è da mettere assolutamente nel novero dei piloti che si giocano il titolo.

Fernando Alonso 6. Non incanta nemmeno lui a dire il vero, ma il solo fatto di chiudere a punti e davanti al compagno di squadra sia in gara che nel Mondiale, è la classica linfa vitale in vista del 2022.

Esteban OCon 6. Chiude a punti dietro al compagno di squadra dopo la classica gara senza infamia e senza lode.

Charles Leclerc 5,5. In gara paga la qualifica non eccelsa che lo costringe a scattare dalla P7. Al via è lesto a recuperare subito una posizione su Bottas, ma poi pur rimanendo a lungo dietro Norris non è mai nelle condizioni di poterlo superare. Poco dopo aver effettuato il pit la Virtual Safety Car rovina la sua strategia, costringendolo ad effettuare un ulteriore sosta che lo fa precipitare in P12.

Sebastian Vettel 6. Un GP di Abu Dhabi senza acuti quello del tedesco che, però, si consola con la conquista del trofeo per aver ottenuto il maggior numero di sorpassi.

Daniel Ricciardo 5. La Dea bendata non lo supporta visto che a livello strategico il suo azzardo non paga. Non è fortunato nemmeno in occasione della Safety Car ma oggettivamente il suo passo era al di sotto di quello del suo compagno di squadra.

Lance Stroll 5. Non un GP di Abu Dhabi da ricordare per il canadese che termina davanti al solo Mick Schumacher. Obiettivamente troppo poco…

Mick Schumacher 6.  Termina la sua prima stagione in Formula 1 con un 14° posto frutto dei ritiri altrui. Ma il duello con Latifi lo stravince lui alla grande!

Sergio Perez 7,5. Perde il podio per un guasto tecnico, ma la difesa su Hamilton che permette a Verstappen di recuperare il gap dal rivale è da inserire nel manuale del perfetto numero 2!

Nicholas Latifi 4. Involontariamente ago della bilancia dell’esito finale del Mondiale con l’incidente che scatena la Safety Car finale. Ma anche senza quell’episodio non è che stesse incantando…

Antonio Giovinazzi 6. Il suo, si spera, sarà solo un arrivederci alla Formula 1. Anche nella sua ultima apparizione Antonio va oltre i limiti della sua Alfa Romeo, prima che quest’ultima faccia terminare mestamente il suo GP di Abu Dhabi con un ritiro.

George Russell 5. Anche per lui la sua avventura in Williams termina con un ritiro, dopo una gara dove non aveva certamente brillato. D’ora in poi potrà davvero pensare solo alla Mercedes.

Kimi Raikkonen 5,5. La sua carriera termina con un ritiro causato da un problema tecnico che lo fa finire a muro. Con lui se va un pezzo della Formula 1 che fu e un personaggio come lui mancherà a tutti gli amanti della Formula 1.

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.