Avevamo scritto la scorsa settimana di come ancora non fosse trapelata nessuna notizia sul calendario di F1 2021. Ed invece Chase Carey, attuale CEO uscente di Liberty Media, ha dichiarato durante il GP dell’Eifel di essere invece al lavoro sulla stesura di un calendario da 22 gare, con l’annuncio che dovrebbe arrivare entro il termine della stagione.

SI PARTE IN BAHRAIN

Ed ecco la prima sorpresa del calendario di F1 2021: si partirà in Bahrain in 14 Marzo e non più in Australia. Una notizia per certi versi sorprendente ma che sembra la più sensata visto che il paese arabo può permettersi di disputare l’evento pur rinunciando agli introiti dei biglietti. Si dovrebbe proseguire ad Hanoi, in Vietnam, in quella che doveva essere la novità del 2020 ma che alla fine è stata cancellata ufficialmente proprio qualche giorno fa dopo lo speranzoso rinvio a fine anno.

L’Undici Aprile invece si dovrebbe andare in Cina, sempre se la situazione Covid lo permetterà per poi avvicinarsi al Vecchio Continente con il GP di Azerbaijan che dovrebbe svolgersi il 25 Aprile. Per Baku rimane sempre l’incognita spettatori, in quanto ancora è troppo presto per dire se ci saranno le condizioni sanitarie per renderlo un eventi aperto a tutti.

IL TOUR EUROPEO INIZIA IN OLANDA

Se tutto andrà bene il Circus della F1 dovrebbe proseguire il suo tour in Europa partendo dall’Olanda il 9 Maggio. Il circuito di Zandvoort sarebbe stata la seconda novità del calendario del 2020, ma anch’esso ha subito la stessa sorte di Hanoi, con la differenza che gli organizzatori olandesi hanno da subito annunciato lo slittamento al 2021 nella speranza di poter avere un pubblico pagante. L’Olanda avrebbe celebrato il ritorno della F1 dopo 35 anni e non ha nessuna intenzione di farlo senza i suoi tifosi.

Il 9 Maggio si correrà invece a Barcellona sul circuito del Montmelò. Situazione già collaudata quest’anno e non dovrebbero esserci problemi di sorta per l’organizzazione del GP. Si proseguirà il 23 Maggio sul mitico Circuito di Montecarlo per poi volare come da tradizione due settimane dopo Montreal, in Canada.

Il 20 Giugno si ritornerà in Europa e più precisamente sul tanto contestato circuito del Paul Ricard, che poco è mancato in questa stagione. L’11 Giugno sarà la volta di Silverstone per poi chiudere in Ungheria il 25 prima della pausa estiva. Al ritorno della sosta il 29 Agosto i team dovranno farsi trovare pronti a Spa in Belgio, per poi chiudere le tappe europee sul mitico circuito di Monza per il Gran Premio d’Italia il 5 Settembre.

AUSTRALIA A FINE OTTOBRE

La possibilità di creare un calendario 2021 di F1 da 22 gare dipende molto dalla possibilità di ospitare gare al di fuori dell’Europa. Il 19 Settembre si andrà infatti in Russia, dove la situazione sembra essere molto più tranquilla anche considerando la conformazione del Parco Olimpico di Sochi che permette di isolare il Circus in caso di problemi come visto in questa stagione.

Il 26 Settembre invece dovrebbe rientrare nel calendario 2021 Singapore, un altro dei grandi esclusi di questa stagione. Il 10 Ottobre toccherà al Giappone per poi volare in Australia il 24 Ottobre. Avrebbe più senso effettivamente vedere l’Albert Park in questa fase piuttosto che all’inizio dell’anno, considerando che la situazione dovuta al Covid-19 non è per niente sotto controllo ed il governo australiano non ha ancora deciso se dare il benestare all’organizzazione di grandi eventi come la F1. Lo slittamento ad Ottobre può dare un margine di manovra più ampio agli organizzatori che cosi avrebbero tutto il tempo per valutare la situazione.

SI TORNA NEGLI USA

IL 7 Novembre invece si dovrebbe ritornare al Circuit of the Americas, in Texas per proseguire nel vicino Messico sul mitico tracciato dedicato ai fratelli Rodriguez in cui si dovrebbe chiudere la parentesi americana. Ci sono voci che vogliono anche il circuito di Indianapolis vicino alla F1, specialmente dopo che Penske ha investito molto sulla’ammodernamento dell’impianto ma per adesso ancora nulla è stato deciso. 

Il 28 Novembre potrebbe arrivare invece la grande novità del Calendario F1 2021: L’Arabia Saudita. I Sauditi non hanno mai fatto mistero di voler entrare nel Circus e questa potrebbe essere la volta buona per vedere la F1 sfrecciare nel nuovo circuito di Jeddah.

Il Mondiale poi come tradizione vuole, si chiuderà ad Abu Dhabi sul circuito di Yes Marina il 5 Dicembre.

LA BOZZA DI CALENDARIO

Questa nella più ottimistica delle ipotesi può rappresentare una bozza credibile di Calendario 2021, ma non ci sentiamo di escludere sorprese come Rio de Janeiro o riununce dell’ultimo minuto con l’inserimento di qualche outsider, vedi Mugello. Restate sintonizzati sulle pagine di LiveGP per tutti gli aggiornamenti sul Mondiale di F1 e non solo.

Ecco la Bozza di Calendario del Mondiale di F1 2021:

14 Marzo – Bahrain

28 Marzo – Vietnam

11 Aprile – Cina

25 Aprile – Azerbaijan

2 Maggio – Olanda

9 Maggio – Spagna

23 Maggio – Monaco

6 Giugno – Canada

20 Giugno – Austria

27 Giugno – Francia

11 Luglio – Gran Bretagna

25 Luglio – Ungheria

Pausa estiva

29 Agosto – Belgio

5 Settembre – Italia

19 Settembre – Russia

26 Settembre – Singapore

10 Ottobre – Giappone

24 Ottobre – Australia

7 Novembre – United States

14 Novembre – Messico

28 Novembre – Arabia Saudita

5 Dicembre – Abu Dhabi

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.