Si è tenuto a Parigi il Consiglio Mondiale FIA nel corso del quale, oltre a confermare, con votazione unanime, il sistema Halo e altre modifiche sulla sicurezza delle vetture, sono state anche deliberate le linee guida per la creazione del nuovo campionato di Formula 3. Quest'ultimo, nelle intenzioni della Federazione, dovrà consolidare la struttura "a piramide" dalle serie minori fino alla Formula 1. 

In virtù di questo, la FIA ha invitato chiunque avesse interesse all’ingresso nella categoria, ed in particolar modo per quanto riguarda le seguenti aree:

  • Produttore di telai
  • Fornitore di motori
  • Promoter della categoria (specificando che quest’ultimo può proporsi anche per una delle figure menzionate in precedenza).

Delineato anche il concept del futuro campionato di Formula 3, che dovrebbe prevedere la partecipazione di 8 team (con tre vetture per squadra), un calendario con nove-dieci eventi con doppia gara, telai per le vetture conformi ai moderni standard di sicurezza, motori con potenza massima di 350 cavalli e test limitati e regolamentati, oltre al varo di campionati regionali riservati alla categoria. Il World Motor Sport Council ha deciso di lanciare una categoria intermedia tra la Formula 4 e la Formula 3, gestita da ASN e sulla falsariga della prima. Nello specifico ogni campionato dovrà avere una singola offerta di motori (a bassa produzione e di circa 220-240 cavalli), telai e pneumatici, mentre è stata assegnata a Panta, dopo una gara d’appalto, l’esclusiva fornitura di carburante nella Coppa del Mondo FIA di Formula 3 2017.

Per quanto riguarda la Formula 4, invece, il Regolamento Tecnico aggiornato per tutte le vetture omologate è stato approvato dal World Motor Sport Council. Questi emendamenti includono un pannello antintrusione frontale e una struttura di impatto posteriore aggiornata, da montare sulle vetture esistenti da parte delle squadre stesse e per tutte quelle nuove. Il kit di aggiornamento per la sicurezza è stato progettato per migliorare in modo significativo la compatibilità dell’estremità anteriore del telaio e della struttura di impatto posteriore. Questo aggiornamento sarà obbligatorio per tutti i Campionati F4 a partire dal 1 ° marzo 2018. Per la Formula 1 è stato ratificato ufficialmente, attraverso una votazione, l’utilizzo dell’Halo a partire dal 2018, oltre ai miglioramenti della resistenza del telaio e dei sistemi di ritenzione delle ruote. Inoltre è stata nominata Sentronics come fornitore esclusivo di misuratori di flusso di carburante per i campionati 2018 e 2019.

Capitoli calendari. Ufficializzato quello della Formula E che partirà con il double header di Hong Kong e con le novità di San Paolo (17 marzo), Roma (14 aprile) e l’ingresso della Svizzera con l’e-prix di Zurigo, anche se quest’ultimo deve essere ancora approvato ufficialmente. Novità anche per il Mondiale Rally che vedrà il ritorno della Turchia (16 settembre) che mancava dal 2010, mentre è stata confermata la bozza del WEC presentata poche settimana fa.

A margine del Consiglio Mondiale il Presidente della FIA, Jean Todt, ha voluto rivolgere un particolare tributo alle popolazioni colpite dalle catastrofi naturali in Messico e Puerto Rico, sottolineando in maniera particolare la presenza del vice Presidente Jose Abed, messicano, nonostante il terremoto devastante che ha colpito la capitale del Paese.

Vincenzo Buonpane

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.