Il primo Gran Premio dell’anno si avvicina, ed è tempo per i team di scegliere le mescole di pneumatici con cui si presenteranno a Melbourne. Essendo un argomento delicato, ricordiamo (per chi se lo fosse perso) che questa è una delle novità che andranno a caratterizzare la nuova stagione del Mondiale di Formula 1. In poche parole, il nuovo regolamento prevede che ogni team possa scegliere liberamente le tipologie di mescole con cui ognuno dei propri piloti andrà a disputare i singoli eventi. 

Il primo Gran Premio dell’anno si avvicina, ed è tempo per i team di scegliere le mescole di pneumatici con cui si presenteranno a Melbourne. Essendo un argomento delicato, ricordiamo (per chi se lo fosse perso) che questa è una delle novità che andranno a caratterizzare la nuova stagione del Mondiale di Formula 1. In poche parole, il nuovo regolamento prevede che ogni team possa scegliere liberamente le tipologie di mescole con cui ognuno dei propri piloti andrà a disputare i singoli eventi. 

Ogni pilota, infatti, avrà libertà di decisione in merito alle gomme da avere a disposizione durante i weekend, scegliendo ovviamente tra le mescole che Pirelli deciderà di portare sui vari circuiti. Ognuno avrà libertà di optare tra dieci treni di coperture, mentre tre set saranno scelti obbligatoriamente da Pirelli, e ripartiti nel corso del weekend. Per l’Australia, Pirelli “impone” un set di gomme supersoft da utilizzare in Q3, più un treno di soft e un altro di medium da portare in gara, con l’obbligo di usarne almeno uno dei due.

Fatta questa premessa, andiamo a “spulciare” fra le scelte dei vari piloti, in vista del Gran Premio d’Australia di domenica 20 marzo. Mario Isola aveva annunciato che ci sarebbero state delle possibili sorprese, e difatti così è stato. Prima su tutti, la “coraggiosa” scelta del campione del mondo in carica, Lewis Hamilton: l’inglese, infatti (andando controcorrente rispetto ai suoi principali avversari) oltre ai vari treni di gomme soft e supersoft che avrà per tutto il weekend, ha scelto di avere a disposizione un solo treno di “medium” da portare in gara (praticamente solo il set obbligatorio, stando a quanto spiegato prima), scegliendo così di portare a Melbourne una mescola in più di gomme soft.

A dir poco audace, quindi, la decisione del numero uno di casa Mercedes, accompagnato dalle due Williams, le due Mclaren, le due Renault, da Ericsson e Grosjean. Tutti con il solo treno obbligatorio di “medium”.Da segnalare, inoltre, che Williams, Redbull, Renault, Toro Rosso e Haas saranno fortemente “sbilanciate” verso le mescole “supersoft” a discapito delle “soft”.

Più conservativi, invece, Nico Rosberg e i due piloti Ferrari. Tutti e tre hanno ripartito in modo abbastanza uniforme la disponibilità di “soft e supersoft”, mantenendosi sul sicuro e decidendo di portarsi dietro due set di Medium a testa. Premio alla “prudenza”, per concludere, che va assegnato al team Manor Racing, il quale ha praticamente diviso equamente il numero di set fra i tre compound a disposizione.

Scelte operate, dunque, per il primo Gran Premio dell’anno. Vedremo ora se questo nuovo regolamento servirà ad aumentare lo spettacolo, con i piloti che avranno totale libertà di scegliere come ripartire, fra le varie sessioni, le tipologie di gomme che hanno scelto per l’Australia. Senza dimenticare, come detto, che i due piloti Mercedes hanno optato tra loro per scelte diverse, e che anche le due Ferrari avranno un treno di soft in meno rispetto al campione del mondo.

Con ogni probabilità, ancora una volta, a farne le “spese” sarà il…tifoso da casa, costretto a districarsi fra le colorazioni diverse che vedrà sulle “spalle” degli pneumatici per ogni pilota. Ma chissà: magari l’idea potrebbe confermarsi buona e già basterà Melbourne per chiarire le idee. Staremo a vedere…

Daniel Limardi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.