martin-whitmarsh-aston-martin-f1

A sette anni dal suo addio alla F1, il britannico Martin Whitmarsh è pronto a scendere nuovamente in pista. A partire dal prossimo 1° ottobre sarà operativo come nuovo amministratore delegato del gruppo Aston Martin Performance Technologies.

 

L’ex McLaren farà il suo ritorno nel Circus, assumendo un ruolo centrale in casa Aston Martin tra il team di F1 e altri progetti racing futuri. Per Whitmarsh si tratta per certi versi di un ruolo già familiare: proprio da lui infatti nacquero i dipartimenti Automotive e Applied Technologies che, insieme a McLaren Racing, hanno reso la casa di Woking una superpotenza sul mercato.

100 VITTORIE IN 25 ANNI

L’imprenditore britannico vanta, nell’arco di 25 anni di permanenza in McLaren, diversi titoli Mondiali e più di 100 vittorie in F1, oltre a quattro anni di presidenza della FOTA (Formula One Teams’ Association) dal 2009 al 2013.

LAWRENCE STROLL PUNTA AL MONDIALE ENTRO 5 ANNI

Martin vanta una lunga carriera di successo, tra il motorsport, il settore automotive, dell’ingegneria aerospaziale, marina e delle energie rinnovabili” ha dichiarato Lawrence Stroll.

Martin avrà un’importante responsabilità, mi assisterà e mi supporterà nella definizione della nuova direzione strategica per Aston Martin Performance, compreso l’obiettivo cruciale di guidare la trasformazione del team Aston Martin di Formula 1 in un team vincente entro i prossimi quattro o cinque anni e rendendola un’azienda miliardaria in un periodo analogo”.

WHITMARSH: “SO COSA SERVE PER VINCERE”

Sono molto contento di questa opportunità che mi ha offerto Lawrence – ha commentato Whitmarsh – lo conosco e apprezzo come opera da molti anni, e sono sempre stato estremamente colpito dal suo formidabile senso degli affari e dalla sua ambizione apparentemente inesauribile.

Allo stesso modo, ho sempre rispettato il ‘Team di Silverstone’, che ha avuto qualcosa di speciale anche nelle sue denominazioni precedenti, e ora ha l’opportunità di fare un salto in avanti molto importante”.

So cosa serve per vincere in Formula 1 e, ispirato dalla leadership di Lawrence e supportato dalla passione e dalle risorse di tutti in azienda, intendo fare tutto il possibile per assicurarmi che la nostra squadra diventi l’operazione vincente che Lawrence ha progettato”.

Beatrice Zamuner

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.