Pascal Wehrlein, poleman a Mexico City. Credits: Porsche F.E Official
Pascal Wehrlein, poleman a Mexico City. Credits: Porsche F.E Official

Al termine di un testa a testa tiratissimo, Pascal Wehrlein ha ottenuto la pole position dell’E-Prix del Messico, sul tracciato intitolato ai fratelli Rodriguez. Una bella iniezione di fiducia per il team Porsche, dopo le difficoltà viste nei primi due appuntamenti stagionali di Dir’Yya.

Pascal ha la meglio su un arrembante Mortara

Il nuovo format delle qualifiche della Formula E ha messo di fronte nel testa a testa finale Wehrlein e il leader della classifica mondiale Edoardo Mortara sulla sua Venturi. L’italo-svizzero è sembrato essere in controllo della situazione per due terzi del giro, quando era sensibilmente più veloce del tedesco. Nella percorrenza dell’ultima curva, però, ha mandato la macchina in sovrasterzo, tagliando il traguardo “a bandiera” e perdendo diversi decimi che alla fine sono risultati fatali.

Wehrlein, invece, ha chiuso con un 1:07.100 che è risultato il riscontro migliore di tutta la sessione. Una vera e propria ciliegina sulla torta per lui, che ha staccato di due decimi il rivale. Ulteriore conferma del buon lavoro svolto da Porsche è il terzo posto di Andrè Lotterer, sconfitto in semifinale da Mortara. Nella stessa frazione, Wehrlein aveva fermato Jean-Eric Vergne, con una DS che sembra dare timidi segnali di ripresa.

Mercedes in ombra, Di Grassi staccato

Una sessione non particolarmente brillante per le due Mercedes, che non sono sembrate avere lo stesso smalto mostrato un paio di settimane fa. Il campione in carica De Vries partirà in sesta posizione, battuto ai quarti da Lotterer, mentre Vandoorne si è dovuto arrendere a Wehrlein e scatterà dall’ottava piazza, avendo ottenuto il crono peggiore della sessione, anche a causa di un piccolo errore alla prima staccata.

Buona la prestazione di Antonio Felix da Costa, quinto alla fine e battuto nel testa a testa dal team mate Vergne. Chiudono la top ten Nick Cassidy, per un soffio escluso dal turno a eliminazione diretta, e Maximilian Gunther con la Nissan e.Dams. Brutta qualifica per Lucas Di Grassi, solo 14° e molto distanziato dal compagno di squadra Mortara.

Buona la prestazione di Antonio Giovinazzi, che ha mostrato un netto miglioramento rispetto alla prima uscita stagionale. Il pugliese ha chiuso in 19° posizione, davanti al team mate Sergio Sette Camara e alle due Nio di Ticktum e Turvey.

Qui i risultati della qualifica. Appuntamento alle 23 di questa sera per l’E-Prix di Città del Messico.

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.